-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO START HEAR YOUR HEART© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png google.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Emozioni difficili? Riattiva la tua energia in 5 passaggi e ricevi i messaggi!

La verità sulle emozioni cosiddette “negative”...

Emozioni “difficili”, perché?

Be’ in parte perché…



non confortevoli da provare fisicamente nel tuo corpo!



Qual è la tua relazione con questo tipo di energie emozionali?

Come tratti te stessa quando ti accorgi di essere impaurita, triste o arrabbiata?

Cosa ti dici?

In che modo potresti migliorare la tua relazione con queste parti di te stessa?

In tutti questi anni in moltissimi post sul blog  e video nella mia Mind-Body Coaching TV ho sottolineato come sia basilare smettere di alimentare la lotta interna e vincere senza combattere se vuoi guarire in modo completo e duraturo - e non solo fisicamente.

E, by the way, questo è il motivo per cui Vincere Senza Combattere è il 2° Modulo del mio Programma HBI per Vincere il Dolore Femminile©!

NEGATIVE? MANCO PER NIENTE!
Le emozioni che la stragran maggioranza delle persone definisce “negative” non sono negative manco per  nulla - come spiego più in profondità nel mio eBook gratuito più audiotraccia Kit Starter Ben-Essere (KSB).

Classificare alcune sensazioni energetiche emozionali come 'negative' crea e innalza una quantità immane di pressione fisica su te stessa a bloccarle lì nel corpo e ingaggia una potentissima risposta di Fight-or-Flight nel tuo corpo -Risposta Combatti, Fuggi o Congélati, come ho scritto MILIONI di volte - e la ripetizione è una delle 9 Chiavi Mind-Body per la Guarigione - altrettante  milioni di volte perciò mi sentirai ricordarti, Anima bella, che:

quando sei in FFR il tuo corpo NON può - fisiologicamente - guarire - qualsiasi cosa tu faccia dall’esterno (assunzione di integratori e massaggi compresi, nonché vecchia e obsoleta terapeia del parla-parla).


IL PROBLEMA DEL NON ACCETTARE...
Il non accettare queste parti di te significa restare in lotta con parti vitali di te stessa - parti di te sagge, perché tutte le emozioni, comprese rabbia, tristezza e paura portano con sé messaggi basilari per il benessere tuo e quello di chi ti sta attorno e ti permettono  di creare relazioni sane e autentiche, basate sull’onestà e la trasparenza con chi ami.

Insistere nell’affermare e credere che "provare rabbia è tossico" significa alzare una potentissima resistenza che non permette a quell’energia di essere in motion, e-motion, energy in motion, energia in movimento - e così l’energia resta bloccata.

Ignorare, giudicare, reprimere, tentare di irretire, mettere le redini, controllare un’emozione significa bloccarne il flusso -e solo per il fatto che la blocchi, questo non implica che essa sparisca

- ebbene, è proprio in questo caso che invece l’energia si incista nelle fibre muscolari e diviene sì tossica - perché si accumula lì e non è più in movimento, non è più un’emozione bensì uno stato cristallizzato spurio mente-corpo - che continua a lavorare dentro di te in background.

Tutto questo per conseguenza comporta tre tipi di dolore totalmente non necessario, opzionale, totalmente autoindotto:

  1. sintomi fisici (TMS o Mind-Body Syndrome)
  2. dolore emotivo
  3. dolore dato dalla resistenza alla resistenza

RIMOSSA DAL FLUSSO DELLA VITA
E tutto ciò ti taglia fuori dal flusso della vita, compreso il fluire naturale delle tue emozioni che portano sempre con sé messaggi vitali che hai bisogno di ricevere non solo per ottenere sollievo dal dolore fisico ma anche e sopratutto per conoscere te stessa e creare davvero la vita che vuoi.

Quando resisti un’emozione, anziché processarla correttamente e in modo sano (come spiego in KSB) di fatto crei le condizioni per avere maggiore dolore e sofferenza - a tutti i livelli - e per periodi di tempo molto più lunghi - crei “dirty pain”, dolore spurio - come lo chiamo io, dolore assolutamente NON necessario.

Il dolore, nel senso di lutto, tristezza, fa parte della vita, ci aiuta di fatto a superare i momenti duri, ci dice che abbiamo perso qualcosa di prezioso, o che abbiamo bisogno di lasciare andare qualcosa che non ci serve più

- magari è un vecchio modo di pensare e di dare un significato a una cosa -

ma...
insistere a dare "capocciate al muro" -la sofferenza autoindotta- questo è totalmente opzionale!

Resisti a quell’emozione e fai di tutto per scappare via impiegando tutta una serie di strategie che io chiamo DECOY - perché quello che ti è stato insegnato è SOPPRIMI! - il fatto è che un insegnamento SBAGLIATO.

E siccome in genere quando facciamo una cosa in un certo modo accade sovente che va a finire che usiamo la stessa modalità per fare tutte le altre cose della nostra vita…

... succede che molto prima che tu te ne accorga, usi tale strategia per resistere intere parti della tua vita - inclusa te stessa, per intero.

E così, vivi nella non accettazione e nel NO PERPETUO A TE STESSA (alimentando il famoso MicroLivello Nascosto...)

SOLUZIONE: DI' SI' A TE STESSA!
La risposta a tutto questo? DIRE SI’ A TE STESSA - con tutto il Cuore!!
Come?
Abbracciati e accettati nella tua interezza, ricomincia ad aprire i sensi e sentiti.

Ascolta, vedi, senti, percepisci cosa c’è - perché è già lì, ed è lì PER TE!

Questa è una nuova abilità che puoi imparare!



Impara a processare tutte le tue emozioni e vinci senza combattere. E ne vale la pena perché....

... perché scoprirai un mondo intero dentro di te di cui non eri nemmeno consapevole e cose su di te che non avresti mai pensato potessero essere lì…  e sono BUONE COSE!

Tutto il tuo potenziale inespresso, i tuoi talenti unici, la bellezza e il mistero di chi tu sei, veramente!

… Di cui purtroppo ora probabilmente sai molto poco... Ed è così triste soffocare la propria musica interiore...

IL META-SEGRETO &  la CHIAVE DI (S)VOLTA MIND-BODY
Imparare a processare le tue emozioni è TUTTO!

Significa semplicemente stare con la sensazione corporea senza attaccarci sopra una storia mentale! E’ questo il segreto che ti permette di  aprire i messaggi di quell’emozione, accedere e sintonizzarti in modo fine, di precisione sulla tua parte intuitiva e intelligente, la parte di te che sa cosa è meglio  per te - e riaccendere la connessione con la vera, autentica potente Te Stessa -la tua Inner Healer!


BUONA IN-FORM-AZIONE: ENERGIA, E-MOZIONE
Tutte le emozioni sono  BUONA informazione e-mozione, energia in movimento, in azione - informazioni in movimento, con uno scopo preciso: creare davvero la vita che vuoi.

In che altro modo puoi interpretare ciò che sta accadendo? Quale messaggio - saggio è qui per te?

ESERCIZIO: STAI CON LA SENSAZIONE, PROCESSA L'EMOZIONE E LEGGI IL MESSAGGIO (SAGGIO)
La prossima volta che provi qualcosa di forte dentro di te, fisicamente: anziché come al solito voler scappare o attaccare o bloccarla lì, distraendoti in un milione di modi e lasciare che LizardMind ti racconti la solita #psicorotoloballa… tipo ah, se mi do il permesso di PROVARE quest'emozione, mi travolgerà, durerà per sempre e mi ucciderà e mi sentirò male e non è opportuno e bla bla bla... #psicorotoloballe, appunto...

CAMBIA CANALE, CAMBIA FREQUENZA, BABY: SINTONIZZATI IN MODO FINE SULLE TUE FREQUENZE, SU DI TE - FINE TUNING INTO YOU©!

Perché, come sai già:
è da folli pensare di ottenere risultati diversi facendo sempre le stesse cose!!

ECCO COME FARE IN 5 PASSAGGI PRATICI
- e più fai pratica, più ci riesci - caveat - le prime volte non è così facile guidare la macchina appena prendi la patente, vero? -Questo vale per ogni cosa nuova e questo allenamento non è diverso! Quindi, pratica, pratica, pratica!

IN PRATICA, SII PRATICA, E PRATICA:

STAI. RIMANI:

1) stai con la sensazione (input: sei sempre tu, a un altro livello!)

2) inspira ed espira, e mentre lo fai (input: il respiro è il veicolo per fare fluire l’emozione!)

3) descrivila così come la vedi/senti/percepisci dove e come è  nel corpo (input: disattiva il circuito del dolore e disattiva la TMS) e poi chiediti:

4) che messaggio saggio c’è qui, per me? Cosa vuole dirmi questa sensazione? Di cosa ho bisogno? (input: il miglior consiglio che tu possa mai ricevere viene da lì!)

5) OPZIONALE: metti per iscritto ogni cosa che ti arriva (input: verba volant, scripta manent!)

Questo esercizio è MOLTO potente e come sempre sarò felice di leggere tutte le tue domande/dubbi/curiosità e nuove comprensioni/intuizioni/”a-ha! moment” che ti arrivano da questi input e:
stay fine tuned per la seconda parte di questo post, sempre qui sul Blog della mia Inner Healer,  aidablanchett.com! :)

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato martedì 15 maggio 2018 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata

E se vuoi accelerare e amplificare la tua Guarigione, ti aspetto nel mio Programma Healing Begins Inside per VINCERE IL DOLORE FEMMINILE©: le iscrizioni alla versione INTENSIVO LIVE riaprono a SETTEMBRE 2018 - POSTI LIMITATI alla disponibilità date


Kill Pain... ?

Ciao Anima bella,
il post di oggi è dedicato al nuovo video sulla Mind-Body Coaching TV:

di recente mi sono soffermata a riflettere ancora più in profondità sulla verità di quanto sia ancora taboo e complicato, perché considerato inopportuno,  spiegare a chi non lo conosce cosa significa provare il dolore dato dalla vulvodinia, o solo aprirsi e parlarne, e del significato intrinseco nel voler anestetizzare/intorpidire/bloccare il dolore e di come ciò ci impedisca fisiologicamente di guarire al 100%.

E cosa significa, per una donna che tira fuori il coraggio di aprirsi e parlare del suo dolore, vedersi tirata addosso una cortina di minimizzazione e pesantezza della serie, "rilassati, bevi un bicchiere di vino e ti passa!".

Non è degradante?

In più, per me, tristissimo aver saputo che alcune donne non hanno voluto fare uscire su giornali nazionali notizie sulla sindrome perché... "non era il momento giusto"

-e, by the way, quale sarebbe, poi, 'sto benedetto "momento giusto"?

E "giusto", per chi? Per la tiratura? Per il momento storico?

Uhm...
ma quale migliore momento storico di questo?

In pratica per caso significava:
'non lo sarà mai/non ci interessa', o sono io che non ho capito bene? 

Spero di più questa seconda ipotesi poiché altrimenti sarebbe l'ordinaria assurdità (il che è un ossimoro, ovvio, dato che "assurdo" significa "mai sentito", e quindi tutt'altro che ordinario... ma tant'è).

Come dico sempre, se ci fosse stata una pasticca (o una supposta!!)  per la nostra sofferenza...

la avremmo comprata tutte (creando un business 'da paura')
e ora tu e io saremmo altrove:


Non so tu, ma
io provo tanta rabbia per questo silenzio.


Ed è l'energia della rabbia che mi aiuta a continuare a fare questa opera di divulgazione in tutti i modi possibili, sia via volontariato, sia attraverso il mio lavoro, che è la mia passione e stile di vita.


Perché questo non è il mondo in cui farei nascere mia figlia.
Non vorrei mai dovesse sopportare una situazione di omertà, silenzio e svalutazione.


Il dolore cronico e/o persistente funziona in modo completamente diverso dal dolore acuto, e i "painkillers" (antidolorifici di ogni classificazione compresi gli opioidi - kill pain - letteralmente gli "ammazza-dolore") non funzionano per il dolore da TMS (secondo John Sarno, MD).

Anzi:
sommati ad altre sostanze spesso prescritte (antimicotici, e altre), gravano sul fegato, intossicano l'organismo e creano assuefazione.

Al termine del video ho inserito alcuni riferimenti scientifici relativi alla questione.

E quando parlo dei lubrificanti, usati per mitigare/minimizzare la sofferenza quel tanto che basta per permetterti di avere un rapporto e ribatto sul punto che questo è violenza -

- lo so, lo so...
so che l'argomento non è per nulla, ma proprio per nulla popolare e lo capisco benissimo (ma come!! Se mi fa sentire meno dolore perché non dovrei usarlo!! Ma che dici!!) -certo, e:

TU VALI
- e non meriti di soffrire o di avere meno piacere in alcun modo!

La vera scelta è darti il permesso di prenderti cura di te e non di obbligarti a farlo se non stai bene!

Listen Sisters:
abbiamo bisogno di metterci sul serio al primo posto assoluto nelle nostre vite se vogliamo guarire completamente e definitivamente - 

e il nostro piacere
è la priorità TOP ASSOLUTA

- nella mia esperienza e nel mio lavoro - e avendo un follow-up di oltre otto anni e migliaia di storie, questo è quello che so:

il dolore pelvico è un messaggero di questa verità.

Per spiegarmi meglio:
consiglieresti a tua figlia, o alla tua migliore amica, di mettere un  po' di l**n o di e..la e stringere i denti e sottoporti a un rapporto penetrativo per il piacere esclusivo dell'altro?

Ogni santa benedetta volta?

Perché, se no, che succede?

E così, letteralmente sacrificandosi, letteralmente creare ancora più danno a tendini, muscoli e nervi e maggiore dolore -che l'anestetico maschera (compreso il famoso boccale di vino)?

Pensaci!

La verità è che non sei sola e non devi avere rapporti se hai male!

Rifletti!
Secondo te è un qualcosa che migliora la condizione fisica oggettiva?

Uhm...

Ben-Essere - Tu al Centro
Tutto ciò di cui hai bisogno è Ben-Essere in tutti i punti, a tutti i livelli, ogni giorno.

Te lo meriti, perciò,

vai e prenditelo!

Mind-Body Reminder - in caso ne avessi bisogno:
non c'è nulla che non va in te, non sei rotta, non hai fatto nulla di sbagliato o indecoroso, sei bellissima, perfetta così come sei -e la tua vulva è meravigliosa!

Non dimenticartelo mai.

Sono guarita, perché ho cominciato ad ascoltare, anziché continuare a mettere bavagli ed anestetizzare.

E aspetto volentieri i tuoi commenti ♡



Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 27 marzo 2018 da Elena Tione





mind-body coaching TV
SENZA CANONE = 100% FREE :)
RICEVI OGNI SETTIMANA VIDEOSPOT GRATUITI CON SPIEGAZIONI, ESERCIZI, VISUALIZZAZIONI GUIDATE, ASMR, TECNICHE E STRUMENTI MIND-BODY
100% FREE... e molto altro! Stay FINE tuned

ISCRIVITI


PS! Anima bella, ho parlato anche di...