-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO MIND-BODY© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

La Mia Definitiva Guarigione Dalla Vulvodinia

La Mia Definitiva Guarigione Dalla Vulvodinia
Pic by yanalya - freepik.com
La persistenza con la pratica di connessione mente-corpo-emozioni-cuore è stata la mia chiave per il successo nella mia personale e definitiva guarigione dalla vulvodinia.

Dopo il primo colpo, nel 2001, a soli 23 anni, e dopo una temporanea remissione spontanea nel 2006, ricaddi gravemente nel calvario pelvico nel 2009, l'Anno della Grande Ricaduta, come la chiamo.

Non potevo camminare senza impazzire dal bruciore.

Non potevo portare un paio di jeans o di collant, e nemmeno la biancheria intima.

I medici dicevano che era un problema psicologico e che non avevano armi per me.

Un dermatologo mi disse che avevo la vulvodinia, mi disse di tornare a casa e "cercare su internet" come cura...
e quando andai dagli "esperti" più seri per essere curata... fu devastante.

Nessuno dei percorsi convenzionali che intrapresi mi aiutò.
Accumulai solo delusioni e tanto altro dolore.

Farmaci, fisioterapia, manipolazioni dei Trigger Point, dispositivi, integratori... ho perso il conto di quanto ho speso e di quante visite ho fatto. 

Nulla sembrava funzionare su di me. Ero disperata.

Mi sottoposi persino a punture con sostanze dal dubbio valore, sempre sotto stretta prescrizione medica, alzandomi ogni giorno per un intero mese alle 5 del mattino per riceverle da un infermiere vicino casa. A pagamento, certo.

Il mio corpo era esausto, e proprio quando aveva più bisogno di riposo, veniva continuamente disturbato e torturato.

Ho fatto innumerevoli viaggi estenuanti partendo di notte per arrivare in tempo 800 km lontano da casa, più ritorno.

Spesso il treno ritardava, e ho rischiato di non poter nemmeno ricevere le cure che avevo già pagato.

Sono stata costretta a dormire lontano da casa in posti tanto scomodi quanto economici... di quelli con la muffa in bagno, senza acqua calda per il bidet e con le crepe in camera, per non parlare del letto... non potevo permettermi di più. Che schifo.

I medici, i cosiddetti "esperti" nel dolore pelvico cronico, non sapevano aiutarmi. E ne ho conosciuti di ogni tipo, specialisti in varie discipline, non credo di essermi fatta mancare nulla.

Lunedì scorso ho celebrato insieme alle mie donne di Libertà dal dolore la Terza Edizione dell'International Vulvodynia Day, e ho girato un video per l'occasione.

Verso metà video vedrai alcune delle cose che ho fatto per fare sentire la voce delle pazienti vulvodìniche:

workshop, gazebo per strada, partecipazione a convegni medici, convention e molto altro ancora -

- e ovviamente questo è solo un piccolo, piccolissimo spicchio di tutto l'impegno in cui mi sono spesa in questi ultimi 10 anni, mentre contemporaneamente studiavo e mi formavo come professionista esperta in dolore pelvico:


Oggi sto bene, sono assertiva nella mia vita sia privata che professionale e creo ogni giorno sani e netti confini interpersonali che mi aiutano a continuare a stare in forma favolosa e in salute, ma questa non è una cura miracolosa, una pasticca sfavillante o una bacchetta magica - perché queste cose non esistono.

E non sono stata sempre così. Tutt'altro.

Ora sono felice e godo di un'ottima salute e vivo la vita dei miei sogni perché oggi ho imparato a conoscermi e comprendo la mia connessione mente-corpo-emozione-spirito.

Ma non vuol dire che io non abbia sfide quotidiane continue e che  le cose nella mia vita quotidiana siano tutte rose e fiori, oh no, anzi!

Solo che oggi sono in possesso di così tanti strumenti per continuare a tornare al benessere e al comfort quando provo periodicamente disagio, quando rimango bloccata o quando qualcosa mi attiva in modo negativo.

E ce ne sono a bizzeffe di cose che mi succedono che non sono proprio "fantabulose".

Il benessere non cade dal cielo, occorre impegno per ricrearlo ogni giorno! 💖

La connessione mente-corpo diventa per molte un vero e proprio viaggio spirituale, ma la base di partenza per me è sempre e solo scientifica. E continua a rimanere tale.

Una volta che diventi consapevole della connessione mente-corpo, e della scienza alla sua base, non puoi più tornare a essere sorda, inconsapevole.

Non c'è ritorno, nulla può più "funzionare" come prima, perché ora vedi gli schemi che prima ti mantenevano in una condizione fisiologica che alimenta ogni tipo di dolore. E sopratutto sai come funziona il dolore cronico.

Ci sono e ci saranno sempre fattori scatenanti inconsci che ti riportano al vecchio modo di essere e reagire, certo: questo è totalmente normale: aspettatelo. E più spesso che no, si accompagnano schemi di dolore fisico o emotivo. E questa cosa non è assolutamente un problema!

Infatti questi sono solo segni, segnali, messaggi saggi, "notifiche" che ti avvisano che ti sei momentaneamente disconnessa da te stessa, che ti sei ignorata un po' ultimamente e che qualcosa in te ora ha bisogno della tua attenzione.

Perciò, fare regolarmente le tue personali indagini mente-corpo-emozione-spirito con i miei speciali strumenti ti aiuterà a tornare centrata, via da StressVille e verso Villaggio BenEssere, verso il sollievo e il sentirti meravigliosamente bene.

In caso di dubbio, fermati, respira e poi segui il senso di sollievo emotivo o spirituale o il tuo senso intuitivo/istintivo, con curiosità,  per scoprire cosa ti sta dando fastidio e cosa ti sta stressando, e di cosa hai davvero bisogno.

In questo modo ti garantisco che seguiranno presto sollievo fisico ed emotivo, e libertà dal dolore.

Avevo davvero bisogno di riavere la mia vita.
Conosco personalmente le sfide della guarigione dal dolore pelvico cronico e sono ben preparata ad aiutarti con il tuo specifico percorso di guarigione.

Lavoro con donne con dolore fisico che hanno già tentato tutte le soluzioni convenzionali, fisioterapia del pavimento pelvico compresa, con scarso o nullo successo.

Infatti, nulla può rilasciare fasce muscolari ipercontratte dall'esterno se non impari a processare correttamente le tue sensazioni emozionali interne.

Nulla di mistico e nulla di ciò che credevi di sapere fin qui sulle emozioni: si tratta di qualcosa di 100% fisico, reale, e misurabile, perciò non ti preoccupare >> 

>> uno dei miei compiti come insegnante oltre che come coach è proprio spiegarti come funziona il tutto, e spiegartelo in modo semplice, facile, chiaro, conciso e preciso, e alla tua portata.

Puoi scoprire di più grazie alla mia Guida Digitale Gratuita Kit Starter Ben-Essere che puoi scaricare liberamente qui.
Guida Digitale Gratuita Kit Starter Ben-Essere Per Il Sollievo Dal Dolore Pelvico Cronico

Nei miei corsi insegno alle donne come te come relazionarsi con il loro corpo, le loro emozioni, come guidare la mente verso percorsi neuronali che portano al benessere e guariscono le ferite dell'anima in modi nuovi, creando sollievo dalla tensione sottostante, guarendo il dolore dall'interno, perché la guarigione comincia dall'interno, e così ogni donna torna a vivere la vita che desidera, e secondo le sue regole.

Scopri qui alcune testimonianze delle donne che hanno già lavorato con me!

Anche tu puoi stare assolutamente meglio, proprio come loro:

tra qualche mese, se inizi ora, potresti comparire tu stessa su quella pagina: come ti fa sentire tutto questo? 💖

Puoi ricominciare da qui e scoprire come dire addio al tuo dolore con un metodo totalmente naturale, non invasivo e che crea davvero la vita che vuoi.

Puoi guarire. Posso aiutarti.
Cosa stai aspettando? Non soffrire più a lungo: inizia ora!

Un abbraccio, Elena
Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 14 novembre 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Intimorita? [Nuova VideoLezione Gratuita!]

Gli esseri umani si sono evoluti per attivare spesso la Risposta Combatti-Fuggi-Congélati (FFR) in caso di necessità:  cioè, avere paura congelata, o iper-ansia, poiché questi stati biopsicofisiologici hanno permesso di mantenere in vita i nostri antenati.  Vale a dire, ci hanno permesso di esistere, oggi: senza di loro non saremmo mai nate!
Gli esseri umani si sono evoluti per attivare spesso la Risposta Combatti-Fuggi-Congélati (FFR) in caso di necessità:

cioè, per provare paura congelata, o iper-ansia, poiché questi stati biopsicofisiologici hanno permesso di mantenere in vita i nostri antenati.

Vale a dire, ci hanno permesso di esistere, oggi: senza di loro non saremmo mai nate!

E di conseguenza, noi come loro siamo in automatico sempre e comunque più sensibili al sentirci in allarme, siamo persino intimidite, intimorite da qualsiasi cosa che anche lontanamente possa diventare una minaccia:

una parola strana che ci viene detta, uno sguardo torvo a tavola, un'occhiata di sottecchi del capufficio o del/la partner e così via...

... o l'ennesimo commento idiota a effetto nocebo dell'ennesimo professionista (medico e non) che ignora tutto questo:

siamo sensibili ai pericoli reali, ma anche a quelli che non lo sono... 
tigri reali, o... di cartapesta.
Perciò, non è affatto che siamo sensibili o eccessivamente sensibili, o eccessive o qualsiasi altra stupidaggine ti sia stata detta:

siamo semplicemente esseri umani - e tranquilla, anche quelli che sembrano farsi scivolare le cose addosso, ti assicuro: non sono affatto impermeabili.

E non hanno affatto una gran salute, puoi scommetterci.

Tu invece, sei molto più attenta e avanti rispetto a chi fa finta di nulla - scrivitelo e tieni l'appunto con te la prossima volta che hai paura congelata:

ti aiuterà a ricordarti come stanno davvero le cose, ti darà forza e fiducia in te stessa e nelle tue qualità speciali.

Questa normalissima vulnerabilità al sentirsi minacciati da tutto ha fra l'altro effetti a molti livelli:

non si ferma solo con l'individuo singolo, ma si espande al condominio, al quartiere, alla regione, alla nazione e così via:

c'è una pandemia di FFR nel mondo, qualora non te lo avessero detto...

... tutto il mondo si basa sul terrore cristallizzato, ma, proprio come diceva Giovanni Falcone:
"Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. 

Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare."

Invece qui vogliamo darci da fare: ma da dove iniziare?

Semplice: se vuoi pace attorno a te, è esattamente come dicevano gli antichi, si vis pacem para bellum  ma attenzione... i guerrafondai interpretano quest'espressione superficialmente e letteralmente (invece questo motto ha tutto a che fare con il creare sani confini...) 

 notiamo infatti che i guerrafondai (e coloro che contribuiscono a spargere terrore in giro) hanno da sempre fatto una brutta fine, poiché chi vento semina, tempesta raccoglie... inghiottito dallo stesso terrore che ha generato e sparpagliato.

La pace?
Inizia con te, dentro di te.
Puoi vincere senza combattere!

Comincia tu a lavorare sulla tua FFR, impara a creare giusti confini interpersonali, gustati la tua Risposta di Guarigione©, attiva la FFR solo quando serve realmente e ti garantisco che darai un immenso aiuto non solo a te stessa, ma a tutti noi!

Infatti qui non si tratta di essere imbelli e smidollate, bensì emozionalmente intelligenti.

Empatiche verso noi stesse!

Ti sembra... eccessivo? Ripensaci!
Ripensa a tutte quelle circostanze della tua vita, agli schemi che si ripetono nel tempo con persone diverse, pensa a tutte le cose che ti succedono e che ti fanno sentire come se fossi una vittima impotente...

Noti una trama ricorrente?
Quando è stata la prima volta che ti sei sentita così?

E se fosse che, per sentirti al sicuro e in un luogo "familiare", hai bisogno di riprodurre quella sensazione d'impotenza?

E ti piace?
Rende la tua vita migliore, facile, divertente e felice?

Scommetto che no, non tanto... 

"ma cosa posso farci, è così!!", mi sembra di sentire qualche vocina... spesso, è la vocina della mia stessa LizardMind!

Anche la tua fa così?
Nulla di più bio-logico e naturale!!

Ebbene:

comprendere come il cervello umano, e quindi anche il tuo cervello, è diventato così vigile e diffidente, e viene così facilmente calamitato da una potenziale minaccia, è il primo passo per ottenere un maggiore controllo su quei circuiti antichi e padroneggiare il tuo sistema anche per conquistare e mantenere sollievo dal dolore pelvico.
E...
omprendere come il cervello umano, e quindi anche il tuo cervello, è diventato così vigile e diffidente, e viene così facilmente calamitato da una potenziale minaccia, è il primo passo per ottenere un maggiore controllo su quei circuiti antichi e padroneggiare il tuo sistema anche per conquistare e mantenere sollievo dal dolore pelvico | Elena Tione Healthy Life Coach

... E per migliorare sul serio il mondo, altro che #psicorotoloballe...

Quando decidi di riprendere il controllo, smetti di sentirti impotente e vittima portando attenzione consapevole a come il tuo cervello reagisce al sentirti sotto minaccia, ti riprendi il tuo potere di creare:

creare salute, benessere e tutto quello che vuoi nella tua vita  infatti così facendo puoi 

stimolare e quindi costruire letteralmente i substrati neurali di un mentecorpo che ha più calma, saggezza e senso di forza interiore 

→ infatti, un mentecorpo che vede, sente e percepisce le minacce reali con precisione, agisce di conseguenza in modo più efficace nel gestirle ed è meno disturbato, stimolato o distratto da allarmi esagerati o diversamente gestibili, per non dire dei... falsi allarmi(smi)!

Corpo&Cervello - il SuperSistema - sono tarati sul negativo di default per viaggiare sempre sul sentiero di massima cautela!

Perciò è bio-logico e 100% naturale che anche il tuo mentecorpo di solito reagisca più intensamente agli stimoli negativi che a quelli positivi altrettanto forti!

Per esempio: il dolore intenso può essere prodotto in tutto il corpo, ma il piacere intenso proviene solo (per la maggior parte delle persone) dallo stimolare alcune regioni specifiche.

Nel tuo sistema gli stimoli negativi producono più attività neurale rispetto a quelli positivi altrettanto intensi.

Gli stimoli negativi vengono anche percepiti più facilmente e più rapidamente.

L'amigdala, una struttura antica che fa da ponte fra cervello rettile e limbico (le strutture più antiche), è come una specie di rilevatore di fumo - solo che ora, con un sistema nervoso sovraregolato e ipersensitivizzato, si attiva anche se accendi una candelina...

... in ogni caso, il cervello arcaico monitora continuamente l'ambiente attorno a te e tutto ciò che sa rilevare è una minaccia reale, o presunta che sia.

E una volta che l'amigdala ne scova una, suona l'allarme, e una volta suonato l'allarme...

... le esperienze stressanti o sconvolgenti vengono rapidamente registrate e archiviate nella tua memoria corporea:

il corpo ricorda tutto,
anche ciò che tu non ricordi coscientemente.

In effetti, come spiega il neuropsicologo Rick Hanson, PhD:

"il cervello è come il velcro per le esperienze negative ma come il teflon per quelle positive".

Ciò che hai imparato dalla tua infanzia e dall'età adulta - sia quello che hai vissuto tu stessa o visto gli altri che vivono intorno a te - 

oggi è sempre lì, in carica, come una molla compressa, pronto a scattare, pronto per l'attivazione immediata, sia che sia provocato da un'espressione torva a tavola, sia da continue e angoscianti notizie in TV e altrove.

Questo lo spiega altrettanto magistralmente bene il Dr. Peter Levine PhD. Lo chiamiamo "trauma somatico".

Sai Sister, al 99,9% non te lo sentirai dire in ambulatorio, ma qui,  sì:

sono tantissimi gli esperti che hanno dato importanti contributi in questa nuova comprensione di come funzioniamo e come possiamo guarire e creare vite meravigliose e relazioni più vere:

da Lorimer Moseley PhD con il suo incredibile lavoro sul dolore cronico, a Steven W. Porges PhD con la sua Teoria Polivagale che spiega il funzionamento del sistema nervoso e del trauma, all'amato Dr. John Sarno MD, a Kekuni Minton PhD, Pat Odgen PhD, e  moltissimi, moltissimi altri ancora... 

... impossibile nominarli tutti qui, ma li ho studiati tutti e ho elaborato i loro studi e ricerche su cui ho basato il mio Metodo Mind-Body, i miei corsi, le pratiche di gruppo nella mia Mind-Body University & Community Libertà dal dolore, e gli strumenti nelle sessioni private di mind-body coaching, in cui vado in profondità alla radice del dolore in modo pratico, dolce, graduale e sopratutto azionabile.

Di tanti ricercatori e delle loro scoperte ne troverai menzione anche negli altrettanti tanti articoli già usciti qui sul Blog, e in Mind-Body News, la mia esclusiva NewsLetter gratuita che ti invia anche l'eBook + audiotraccia

E i miei mind-body tools?
Sono costruiti su tutti questi studi scientifici, e su molto, molto di più.

Tutte le persone contengono nel proprio SuperSistema traumi somatici che vanno processati per rilasciare la vecchia FFR accumulata nel tempo.

Quindi, no:
non è mai colpa tua se stai convivendo con il dolore pelvico cronico, e magari da anni e anni... e magari... dopo aver provato di tutto, e da tutta una vita.

E anche se ti dicono che è 'genetico'!

Anche per te, c'è speranza!

Cosa e come fare allora per creare benessere?
Per mantenere in vita i nostri antenati, Madre Natura ha fatto evolvere un cervello che tende a fare 3 specifiche distorsioni dai fatti:

1) sopravvaluta le minacce
2) sottovaluta le opportunità
3) sottovaluta le risorse (per affrontare le minacce e soddisfare le opportunità). 

Come spiega sempre il Dr. Rick Hanson, questo è certamente un buon modo per trasmettere copie dei tuoi geni e perpetuare la specie, ma... è un modo davvero scadente, pessimo per promuovere la qualità della tua vita!

E' un'angoscia costante e continua,
che blocca la tua guarigione
neurobiologicamente e rende la vita un vero inferno :(

Così in questo nuovo video ho deciso di aiutarti ad abbassare l'angoscia e la FFR continuamente attivata, e sbloccare i sofisticati meccanismi del SuperSistema per:

✅ facilitare i processi autoriparativi e rigenerativi del corpo
✅ calmare un SNA (Sistema Nervoso Autonomo) sovraregolato
permettere al tuo pavimento pelvico di rilassarsi, sciogliere trigger point e altre magagne e cominciare a guarire
✅ entrare in contatto con la tua Saggezza Guaritrice Interiore
✅ incontrare la vera, autentica, potente Te Stessa

🚀Seguimi comodamente in video in una vera e propria Lezione dedicata (circa un quarto d'ora) in cui approfondisco come LizardMind sia cablata per rilevare solo problemi e:

come puoi fare per
🚀 uscire dal loop negativo
🚀 attivare i tuoi circuiti neurali più evoluti per
🚀 spezzare quell'incantesimo-tortura
🚀 ottenere sollievo dal dolore &
🚀 creare davvero la vita che vuoi!

... E come sempre, sentiti libera di lasciarmi qui sotto i tuoi commenti :-)

Sono sempre felice di entrare in contatto con te, di poter rispondere alle tue domande e di leggere la tua esperienza:
intanto, buona visione! 💙


Un abbraccio, Elena
E come sempre, sentiti libera di lasciarmi i tuoi commenti :-) Sono sempre felice di entrare in contatto con te, di poter rispondere alle tue domande e di leggere la tua esperienza:  intanto, buona visione! 💙
 
Scritto & Postato il 7 novembre 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata





PS! Vuoi spremute energiche, sintetiche, potenti e autentiche bombe di verità - truth bombs - sul dolore pelvico - e su come uscirne? Seguimi su instagram @elenationehealthylifecoach
PS!
Vuoi spremute energichesintetiche, potenti e autentiche bombe di verità - truth bombs - sul dolore pelvico - e su come uscirneOttimo!

PS!  Vuoi spremute energiche, sintetiche, potenti e autentiche bombe di verità - truth bombs - sul dolore pelvico - e su come uscirne? Ottimo!  Seguimi qui, InstaSister! :D

PS! Anima bella, ho parlato anche di...