-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO START HEAR YOUR HEART© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png google.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

La Mente Mente Monumentalmente

Se soffri di dolore pelvico, sei ti senti vittima della sindrome:

- della stanchezza cronica,

- fibromialgica,

- dell'intestino/colon irritabile,

- della vescica irritabile o neurologica...

... o di qualsiasi altro problema di salute cronico (o ricorrente, come le cistiti):

i pericoli che la tua mente di sopravvivenza (LizardMind) sta temendo potrebbero assomigliare a qualcuno di questi pensieri:

• E se... questo problema non migliorasse mai? Cosa succede se continua a peggiorare? 
• Non ho alcun controllo su tutto questo. Sono impotente. Non ho alcun potere su questo dolore e non lo sopporto. O mi ucciderà o mi lascerà in una miserabile, dolorosa, penosa condizione. 
• Ormai non ne esco più, da questa malattia. E' troppo tardi/i miei schemi sono troppo "ingranati"/è il mio destino, la mia condanna. 
• In che modo peserà sui miei figli, il/la partner, la mia famiglia, ecc.? 
• Cosa succede se soffrirò di questo dolore/orrore per il resto della mia vita? E se nessuno mi può aiutare davvero? E se nessuno ci capisce nulla? 
• Sono in cura con un Medico che sa davvero come funziona questo dolore, il dolore cronico. Lui è davvero il migliore e sono fortunata ad averlo vicino. Allora com'è che non ne esco? 
• Questa non è una malattia da cui si esce del tutto. Devo imparare a conviverci :/ 
• Nessuno vorrà mai avere una relazione con me. 
• Non sarò mai più in grado di fare sesso di nuovo. 
• Non sarò in grado di lavorare come prima, o di sostenere un colloquio. Il mio CV fa acqua da tutte le parti. Nessuno assumerà una conciata come me. 
 • Non potrò mai avere un bambino. Se riuscirò ad averlo, come farò ad accudirlo in queste condizioni?
• Non sarò in grado di mantenermi. 
• Non sono in grado di mantenermi facendo un lavoro che amo. 
• Sono rotta. C'è davvero, decisamente più di qualcosa che non va in me! 
• Nessuno capisce. Sono sola, nessuno mi ama e sola resterò, per il resto dei miei giorni: solo il dolore mi farà compagnia! 
 • Che cosa sto facendo di sbagliato? Cosa diamine ho fatto per meritarmi questa croce? 
 • Come ho fatto a causarmi questo tormento? 
• E se questo trattamento in crema/dispositivo/etc. fosse il migliore che io abbia mai provato, e non mi ha aiutata per niente?

Stop al dolore! Come uscirne.
Il tuo corpo non conosce la differenza tra una minaccia reale e quella che la tua mente sta creando, con tutti questi stessi pensieri.

Questi pensieri attivano istantaneamente la Risposta di Combatti-Fuggi-o-Congélati (Fight-or-Flight Response, FFR), uno stato fisico ben definito dalla Medicina, e quando questa è attivata in continuazione, a causa del fatto che tu non lavori su quei pensieri (con strumenti davvero pratici ed efficaci) - ciò aumenta il dolore, l'ansia e lo stress.

Questo a sua volta allerta ulteriormente LizardMind.
Ma la allerta... a che?
Al pericolo!

Come?
Ri-attiva la Risposta di FFR, aumenta il dolore, l'ansia e lo stress - e così via.

Viene creato un circolo vizioso tremendo che ti porta sempre più nella disperazione e nel dolore - mentre gli anni passano.

Finché:
1) non comprendi *fino in fondo* questo meccanismo, e
2) non *usi* gli strumenti giusti per interromperlo >>> questo ciclo è impossibile da fermare.

Ovviamente non c'è solo questo, la Mente è solo una delle quattro parti di te, e per scomporre il dolore e dissolverlo hai bisogno di lavorare anche con il tuo corpo, le tue emozioni e la tua essenza.

Mindfulness, Yoga, ASMR & Co.
Può darsi tu faccia yoga, tai qi, mindfulness, terapie varie, bodyscan, visualizzazioni guidate, segua i miei ASMR per indurre un tipo speciale di rilassamento, training autogeno, etc.:
ciò è fantastico e utile, ma tutto questo non è sufficiente per dissolvere questo tipo di dolore.

Se pratichi la meditazione e la mindfulness in qualsiasi forma e hai trovato sollievo ma non hai ancora alleviato completamente il tuo dolore, sappi che le pratiche di consapevolezza e di rilassamento possono essere molto efficaci nell'aiutare a gestire lo stress e ridurre il dolore, ma sono solo una componente del Metodo Mind-Body.

Ci sono altri fattori importanti, come per esempio insegnare al tuo cervello che le emozioni sono sicure da sentire, o imparare a  guidare efficacemente la tua mente, anziché essere strattonata dai pensieri stressanti e ossessivi, e cadere nelle sue menzogne monumentali!


La mindfulness è semplicemente attenzione focalizzata e presenza mentale: oggi va molto di moda, ma pochi sanno esattamente cosa è, come si pratica e che può essere applicata al di fuori di un contesto di meditazione.

La mindfulness è parte del mio metodo, è una delle componenti, ma assolutamente non è l'unica. Gli schemi mentali-ed-emozionali che sono alla base delle sindromi mind-body (TMS) continueranno a restare attivati e a produrre dolore e stress, se non sai come disinnescarli. 

Nella mia guida digitale gratuita Kit Starter Ben-Essere - KSB - troverai la spiegazione del meccanismo che sottende al tuo dolore, la presentazione dei quattro quadranti che ti compongono, più le tre Chiavi di Base & la Chiave di Vòlta per iniziare a dissolvere il tuo dolore pelvico e vivere i tuoi sogni.

Ho incluso anche una speciale traccia audio mp3 per iniziare a disegnare la Mappa della Vita Che Vuoi (e no, non assomiglia a quello che pensi ;)



E dopo aver letto KSB, fai un salto nell'Archivio qui sul Blog:
scopri e applica moltissimi approfondimenti sul ciclo vizioso del dolore cronico e altrettanti strumenti efficaci per lavorare con i tuoi pensieri stressanti.

Sono tecniche e spiegazioni totalmente gratuiti: se vuoi cominciare a creare sollievo, ora... inizia ora!

PS Vuoi che scriva di un argomento specifico che ti interessa, qualcosa che non ti è chiaro e dove stai facendo fatica, di cui non ho mai parlato?
Lasciami un commento qui sotto, sarò come sempre felice di aprire la conversazione.

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 8 novembre 2018 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata





Vincere il Dolore Femminile©
INTENSIVO LIVE
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'


Momento di Onestà

Ciao Anima bella, oggi voglio condividere con te una testimonianza di una delle donne che lavorano con me.

Laila (il nome che le do qui per proteggere la sua privacy) ha appena terminato il mio Programma Vincere il Dolore Femminile© e ora ha deciso di proseguire con le sessioni di mind-body coaching con il mio metodo completo: Start Hear Your Heart©.

Sono orgogliosa di lei e oltremodo felice perché sta facendo un enorme progresso grazie all’essersi data il permesso di cambiare la sua vita.

Come?

Imparando ad ascoltare la sua vera voce, a vedere e a entrare in contatto con tutta sé stessa, in tutta onestà, momento dopo momento. In realtà sono super-eccitata nel condividere qui parte della sua email per il nostro follow-up perché sta sul serio imparando come processare le sue emozioni in modo sano anziché “tentare di capire”, o “cercare di aggiustare tutto” - vale a dire sopprimerle automaticamente.

Ecco cosa ha condiviso con me:

Momento di onestà!
Elena, mi sono svegliata oggi, ed ero in lacrime.
Volevo solo smettere tutto. Tutto!
Volevo smettere di andare al lavoro mentre mi trovo in questa tremenda fase intermedia… costruire la vita dei miei sogni.
E’ così dura!!!!! Non ho l’appoggio della mia famiglia, non mi capiscono, e mi sento come se voglio scappare via da tutto. 
Sai cosa, vorrei semplicemente raggomitolarmi in una palla… come un riccio!!! 
Ho tanta voglia di andare a nascondermi sotto le coperte e di smettere di "provare" a creare questa nuova vita... è faticoso… sono onesta… se te lo devo proprio confessare, in questo momento vorrei smettere di fare qualsiasi cosa.
Mi sento infastidita ma non so bene da che… forse dalla loro mancanza di sostegno? 
Forse perché mi sembra tutto in salita? Forse perché il mio corpo è stanco e vuole dormire mentre la mia mente mi grida di fare la soldatessa, ubbidire, stringere i denti e sforzarmi… ? 
I sintomi si sono quasi dissolti, ma c'è ancora qualcosa e so che sono il decoy [la distrazione dalle emozioni]. 
Ho cercato ancora altre risposte e mi sono ricordata di una cosa... Cioè che smettere di impegnarmi e lasciar perdere è qualcosa in cui sono davvero molto brava.
Credo di averlo sempre fatto fin da quando ero piccola! Fa parte di me da sempre. 
Rinunciare e mollare tutto mi è sempre sembrata la cosa più sicura da fare… mi ha dato sempre l’impressione di sentirmi protetta e al sicuro… ma la verità è che... non è vero. 
Non è vero, perché non mi ha mai dato quello che volevo veramente. Mi ha sempre bloccata in una vita difficile e faticosa, mi ha fatto sviluppare dolore pelvico e difficoltà di ogni tipo in aggiunta a quelle che c’erano già quando cercavo di realizzarmi. Sono da sempre una campionessa nel soffocare le mie emozioni fino al punto che la mia rabbia esplode perché qualcosa dentro di me non ne può più. 
Non ce la faccio, non le tollero quelle sensazioni, devo buttarle fuori, sono troppo forti… però poi quando succede va a finire che urlo contro mio marito e mia mamma e alla mia migliore amica... sotto chi è a tiro... e subito dopo mi sento svuotata, senza forze, esausta… e mi sento in colpa!!! Poi, ancora più apatica, nervosa e con la luna storta. Divento intrattabile. Mi do fastidio da sola, guarda! 
Poi mi ricordo… mi ricordo di ascoltare. Grazie alla mia rabbia, e grazie a te che mi stai aiutando oggi so che non sono davvero al sicuro quando continuo a comportarmi secondo questo vecchio schema che mi blocca in una vita che non mi appartiene più, oddio, che non mi è mai appartenuta!!
Non sono la vera me... come mi hai insegnato nel corso [Vincere il Dolore Femminile©] ... 
Le mie amiche oggi volevano calmarmi e “asciugare le mie lacrime”, mi è stato detto: "cosa posso fare per aiutarti" e anche “ma dài, tirati su, non è così grave” e anche “secondo me la fai troppo complicata. Dovresti imparare a goderti la vita. Fregatene!”. 
Allora ho detto: sì è vero. Ma non posso fregarmene, perché riguarda ME. E’ la MIA VITA! Ed è proprio perché mi voglio godere sul serio la mia vita che voglio smetterla col cancellare le mie emozioni negative! So che non sono negative e cancellare ciò che sento sarebbe come ignorarmi un’altra volta… e non voglio più farlo. E ora, con questa emozione, sapete cosa c’è? Non devo fare niente. Anzi: mi sta dando tante informazioni perciò ho bisogno di stare dentro questa cosa per un po'.
Mi hanno guardata come se fossi un’aliena. 
Ma la verità, ora lo so, è che: non c'è niente da aggiustare, e niente da “tirare su”. Non c'è niente di “rotto” o che non va in me. Piuttosto, cosa c’è che non va in giro! Loro sono state carine… ma io ho letteralmente bisogno di questo mio “stare giù” ora! E’ un’emozione, e ha da darmi un messaggio. 

Se fossi contenta ora, non potrei avere l’energia giusta per ascoltarmi. Credo sia questo che sta cercando di aiutarmi a fare questa paura e questa tristezza dentro… Se cerco di mandarla via, come ho sempre fatto, non mi aiuterò per niente e la rabbia me lo segnala subito! 

Tu mi hai insegnato a sentire l’emozione e poi a guidare la mia mente a vedere le cose da un’altra prospettiva. E’ l’emozione che mi guida a vedere le cose da questa nuova prospettiva e quando mi do il permesso, cavoli: mi arriva un pensiero più positivo, da solo!!!  

E’ incredibile, mi sta letteralmente salvando la vita! Sai, sto migliorando nel lasciare che ogni mia emozione nasca in me senza giudicarne nessuna - ma ho ancora tanto da imparare e da allenarmi, e questo grazie a te. 

Sicuramente ho ancora molta strada da fare, e come mi hai detto questa cosa è assolutamente OK. Così stamattina ho smesso di dare ascolto a consigli di persone che non possono sapere nulla di me davvero nel profondo, che sono bravissime a bloccare le loro emozioni (la loro vita non va affatto meglio della mia anche se per altre cose e hanno tutte degli acciacchi). 
L’ho piantata col voler cercare a tutti i costi di "capire tutto", invece mi sono calata nel mio corpo e nelle sensazioni grazie alla tua guida. 
Ho riascoltato i moduli sulle emozioni un sacco di volte e ho rifatto gli esercizi. Ho insistito nonostante volessi scappare via anche da quelli! 
Ho incontrato le mie emozioni nelle sensazioni del mio corpo e poi ho detto alla mia emozione di paura: "Ciao, perché sei qui? In che modi sei qui per aiutarmi? Di che cosa hai bisogno? Di che cosa ho bisogno?" e poi ho fatto accomodare meglio la mia tristezza sul ‘divano del mio cuore’ e gli ho chiesto: "Ehi tristezza, come posso offrire lo spazio di cui hai bisogno per respirare qui dentro?" senza voler per forza spingere per le risposte. Mi arriveranno quando è il momento giusto. 

Sono davvero stanca di remare contro la corrente della vita… ora voglio lasciarmi andare col flusso di questo bellissimo fiume e sopratutto imparare a godermi il viaggio… con trasporto, e senza sforzo. Grazie all’energia delle mie emozioni!”

...WOW! Semplicemente grandiosa: continua così Laila!
Donne come te accendono la mia passione a continuare in questa attività di guarigione straordinaria... non c'è nulla che mi faccia brillare più gli occhi e battere il cuore ogni volta che un'altra donna riprende in mano la sua vita con tanto coraggio e determinazione - questo è vincere senza combattere!

E in questo Buon Cammino di guarigione è tutto permesso.


Puoi darti il permesso di smettere di ignorarti?
Puoi darti il permesso di invitare 
più gentilezza nella tua vita?


Dare voce a ogni cosa dentro di te - datti il permesso di sentire - fai in modo che che TUTTO ciò che senti sia ok. Perché lo è.

Le lacrime, le paure, la confusione, la rabbia, la resistenza, l’apatia e “la voglia di scappare via”. Tutto arriva per avere una voce. Lascialo parlare.

E dall'altra parte di tutto questo cosa c’è? La vera te e la vera vita che vuoi! Questo è un autentico abbraccio che avviene tra ognuna delle tue emozioni.

E sai cosa dicono? "Ehi, WOW, questa volta non ci ha allontanate!".

La tua Guaritrice Interiore (Inner Healer) si diletta nella tua accettazione di ciò che è vero in ogni nuovo momento.
E puoi chiederti:

chissà quanto è antica questa mia emozione?
Da quanto tempo è lì, per me?

Vedi, Anima bella, molte volte abbiamo questa storia di LizardMind che ci spaventa e ci allontana dalla nostra verità:

“Ahh, ecco, se mi do il permesso di sentirmi triste o apatica, o arrabbiata, o qualsiasi altra “robaccia/rumenta”... questa cosa mi schiaccerà e mi trascinerà nella depressione… e potrebbe durare per sempre!"

Da dove viene questa storia?
In realtà, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

Ciò verso cui ci muoviamo a braccia aperte si dissolve nelle calde acque dell'accettazione. È la scienza mind-body e la saggezza delle nostre Voci Interiori: le nostre emozioni, messaggeri saggi al nostro servizio.

Ricorda: le emozioni sono strumenti al tuo servizio: usale saggiamente! Qualunque cosa ti arrivi oggi dalla profondità del tuo cuore: dagli il tempo di essere ascoltato.

Qualcosa ti sta chiamando, è la tua vita:
sei pronta per rispondere, vivere i tuoi sogni e aprirti a creare davvero la vita che vuoi?

Chiedi a quelle emozioni:
in che modi siete qui per aiutarmi a creare la miglior versione della nostra vita?

Un grazie a te, Laila, per aver condiviso questa parte così intima del tuo Viaggio, e come sempre, per te: sarò felice di leggerti nei commenti.
Buon Cammino, Anima Bella!

  Un abbraccio, 
Elena
 
Scritto & Postato il giovedì 25 ottobre 2018 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata





Vincere il Dolore Femminile©
INTENSIVO LIVE
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'


PS! Anima bella, ho parlato anche di...