-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO START HEAR YOUR HEART© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png google.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Perché a me?

Scopri perché è importante farti le domande giuste per guarire il tuo dolore pelvico -ed evitare le domande-trappola! ♡

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 4 febbraio 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Vincere il Dolore Femminile©
INTENSIVO LIVE
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'

La Persona che Può Fare la Differenza

Quando subisci uno shock, il tuo sistema nervoso autonomo entra in una speciale combinazione fisiologica -che io chiamo anche modalità freno-acceleratore- una micidiale miscela di Freezing e di Fight-or-Flight.

È facile perdersi nella paura e nella reattività e sentirti molto turbata e completamente priva di sostegno quando vivi costantemente in questo stato, e ti sembra letteralmente di essere fuori di te. Questo è un preciso stato fisico, una specifica risposta corporea, fisiologica, non c'è nulla di anomalo o che non va in te, e non la stai provocando tu apposta.

Le pratiche mind-body in cui sono esperta possono davvero aiutarti non solo a comprendere cosa sta accadendo e come funziona il dolore cronico su basi scientifiche, ma anche a uscire da questo stato fisiologico e aiutarti a ricollegarti con la vera, saggia, autentica e potente te stessa. Ed è questo ciò che sopra ogni altra cosa ti restituirà la libertà - e la tua vita.

È meglio agire quando ti senti connessa con la tua saggezza/guaritrice interiore anziché quando ti trovi in uno stato di disconnessione, iper-reattività, quando è facile fare qualcosa di cui poi potresti pentirti.

So cosa significa vivere ogni giorno in uno stato di disconnessione e di perdita di ogni piacere e di familiarità con la vita, isolata, sola e sentendoti come se qualcosa ti abbia rubato il futuro. Mi sentivo come rinchiusa e sigillata in un'altra dimensione e incapace di rientrare di nuovo nella mia vita e di assaporarla ancora. Ma niente e nessuno può rubarci il futuro: il futuro è nostro.

Nessuno mi aveva spiegato che questo "blocco" è uno stato fisico, corporeo, e il ruolo che il sistema nervoso gioca nel mantenerlo attivo. Per questo è indispensabile lavorare con il corpo e con la mente e con le emozioni (=energia in movimento) e con la connessione alla tua parte vitale: questi sono i 4 quadranti che ti compongono,  che creano la tua esperienza quotidiana, come spiego in Kit Starter Ben-Essere. Quando uno o più di questi settori sono fuori equilibrio, spuntano i guai. E ciò implica per conseguenza che lasciare fuori anche una sola di queste 4 componenti in un percorso di guarigione impedisce di fatto un sollievo reale e duraturo.

Portando consapevolezza e comprensione allo stato fisiologico del tuo corpo, allo status del tuo sistema nervoso autonomo, puoi iniziare a sbloccare questo stallo del sistema nervoso autonomo e cominciare a dissolvere il tuo dolore pelvico e altri sintomi tipici della TMS/SMT (Mind-Body Syndrome).

Quando si verificano i sintomi e il disagio della TMS/SMT (Sindrome Miositica da Tensione) è probabile che il tuo sistema nervoso abbia fatto 'gli straordinari' e tu semplicemente non te ne accorga. Il tuo sistema nervoso ha un passato. La maggior parte di come il tuo sistema nervoso opera per gestire lo stress è al di fuori della tua consapevolezza e risponde in modi che hanno funzionato molto bene in precedenza. Queste vecchie modalità automatiche inconsce possono creare tensioni nel corpo che possono a loro volta causare dolore cronico. Per questo hai bisogno di creare nuove esperienze di riferimento legate al benessere.

La risposta automatica del sistema nervoso al pericolo è sana e naturale, ci protegge e funziona bene la maggior parte del tempo. Quando si manifestano i sintomi, però, è tempo di prestare attenzione al sistema nervoso e prendersene cura. Il percorso per sentirsi bene è quello di sciogliere ciò che è bloccato nel tuo corpo, mente, emozioni -e cuore.

Le Micro-Pause di Piacere
Una delle cose che faccio con le donne che lavorano con me è aiutarle a notare che cosa permette al loro sistema nervoso di tornare in equilibrio attraverso una pratica tanto semplice quanto potente: le micro-pause di piacere. Vale a dire, esplorare e ricercare con cura tutto ciò che ti illumina e porta più armonia, piacere e soddisfazione alla tua vita, proprio partendo da dove sei, dal punto in cui sei ora.

Se sei bloccata in qualsiasi tipo di dolore, compreso il dolore fisico, emotivo, mentale o spirituale, ciò che probabilmente desideri di più in questo momento è di essere di nuovo felice.

Però c'è un problema: il dolore si sta mettendo in mezzo fra te e la tua felicità, giusto?
E quindi quello che stai facendo ogni giorno è che ti concentri sul dolore e provi in tutti i modi a farlo andare via, così potrai essere di nuovo felice...

...ma è davvero così?
Questo modo di reagire: sta funzionando per te?

Nella mia esperienza e pratica, sia personale che con le donne con cui lavoro, questa è la via dritta dritta per distruggere la tua felicità, la tua pace e... la tua guarigione. Potresti dover aspettare un bel po' prima di darti il permesso di tornare a sentire la felicità.

Considera questa possibilità: che sia vero l'opposto. Non è il dolore a bloccarti, ma è il focalizzarsi sul dolore che lo alimenta.
Le donne che riescono più velocemente a dissolvere il loro dolore pelvico sono quelle che capiscono il meccanismo e che implementano la pratica con i miei mind-body tools quotidianamente.

Sposta il Focus!
Prima sposti il tuo focus via dal cercare disperatamente di eliminare i tuoi sintomi e prima lo metti su ciò che ti dà piacere, nel punto esatto in cui ti trovi ora, prima il tuo sistema nervoso riceverà il segnale di sicurezza che gli serve per smettere di alimentare il segnale del dolore.

Prima smetti di concentrarti sul sintomo, prima la TMS verrà disattivata, perché la strategia del dolore non avrà più scopo (distrarti dalle tue emozioni). Puoi approfondire questo aspetto in questi altri due post, in cui troverai anche tre potenti pratiche mind-body per ricreare quel senso di sicurezza che ti serve per guarire:

Diamo Un Senso Al Modello BioPsicoSociale per il Dolore Pelvico: il Metodo Mind-Body


Sintomi: 3 Potenti Tecniche per Uscire Dalla Zona di Paura e Sentirti di Nuovo Al Sicuro

Rassicurati
Il tuo sistema vuole essere “rassicurato” sul fatto che sei abbastanza al sicuro e al riparo da pericoli e minacce per dare il comando di rilassamento e innescare la Risposta di Guarigione (tecnicamente Rest&Digest Response in cui i due rami del SNA sono bilanciati e creano la salute). In concreto quello che senti quando raggiungi questo equilibrio è: una sensazione rinnovata di benessere, forza, calma, centratura e di libertà.

Quando invece lasci il focus sul mandare via il dolore, non volendo lo rafforzi: concentrandoti sui punti di dolore, rinforzi il segnale che arriva al sistema, che non sei affatto al sicuro, che c'è una minaccia e un pericolo, così si amplifica il segnale del dolore e si innesca ancora più urgenza di concentrarti su cosa non va e cosa fa male, di perderti in analisi su come mandarlo via, sul perché è lì, su quanto sta peggiorando, durando e torturandoti.

Anche se questa sembra la cosa naturale da fare, tuttavia ciò rinforza solo il problema - che il tuo sistema nervoso percepisce come una minaccia, e per questo semplice motivo intensificherà ancora di più la Fight-or-Flight, o meglio, la combinazione micidiale delle tre risposte che si attivano in caso di pericolo costante, continuo e senza via di fuga.

Tutto questo mantiene il livello di disagio sempre in primo piano, e non consente mai al sistema nervoso una pausa. Il sistema non dorme mai: veglia 24/7 sul corpo, anche mentre dormi. Come puoi notare, è un meccanismo del tutto automatico, per questo viene chiamato “autonomo” in biologia.

Il sistema ha bisogno di quelle pause in cui ti senti al sicuro: userà parte dell'energia a disposizione per ripristinare le funzioni corporee di base, ora continuamente occupate in FFR, e le rimetterà a disposizione per le funzioni digestive, di riparazione di organi, tessuti -muscoli, nervi, tendini, legamenti- cellule, di ri-ossigenazione, per incrementare il tuo livello complessivo di energia e restituirti un senso di vitalità e di benessere.

Cosa puoi fare quindi intanto? Ora che stai dando il permesso al tuo corpo di rientrare in modalità guarigione?

Non aspettare.
Non aspettare che il dolore scompaia per concentrarti su ciò che ti fa sentire bene. Fallo subito. Come? Spostando semplicemente il tuo focus, la tua attenzione su ciò che apprezzi oggi nella tua vita - non solo ti farà sentire meglio, ma invii anche automaticamente il messaggio al tuo sistema nervoso che sei al sicuro ora, e ciò ti permette di disattivare l'allarme che lo fa scattare alla massima difesa dall'attacco che crede sia in atto. Questo gli consente di riposare, riparare e rigenerare il tuo corpo e la tua energia! Questo è vincere senza combattere. La persona che può fare la differenza? Tu!

Il beneficio è che qualsiasi tipo di dolore si abbasserà di intensità e tu riposerai e dormirai più profondamente. Ti sentirai più sicuro e più connessa con i tuoi cari. Più energia per fare ciò che vuoi e che ti piace fare, in piccoli passi, e in crescendo. Ciò ti farà sentire ancora meglio e questo è ciò che consente di aumentare la tua felicità e il tuo senso di benessere ogni giorno, e di dire addio al dolore pelvico, e di altro tipo. Il naturale sciogliersi della tensione e dei sintomi come neve al sole è un piacevolissimo effetto collaterale di questo.


Una volta che hai esplorato ciò che ti fa sentire bene e ti dà gioia, prenditi del tempo per crearne di più. Concentrati su ciò che è già buono ora per te. Questo è ciò che calmerà l'allarme del sistema nervoso autonomo e ti permetterà di sperimentare più benessere e energia vitale, fin da ora. 

Raccontami qui sotto nei commenti cosa ti dà un senso di pace, tranquillità e gioia, e come pensi che potrai creare più pause di benessere nelle tue giornate per amplificare queste esperienze: sei la benvenuta e sarò felice di leggerti!

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 22 gennaio 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Vincere il Dolore Femminile©
INTENSIVO LIVE
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'

PS! Anima bella, ho parlato anche di...