-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO MIND-BODY© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Dolore Pelvico Cronico Ti Sta Rovinando La Vita?

Il dolore pelvico cronico ti sta rovinando la vita? | Elena Tione Healthy Life Coach | www.aidablanchett.com
Molte donne continuano a lottare contro il proprio dolore pelvico nonostante seguano tutte le informazioni reperibili online e su specifici libri, che spiegano come funzionano le MindBody Syndromes.

Vincere il Dolore Femminile© è il programma italiano espressamente progettato per fornire le informazioni aggiuntive, l'orientamento, le strategie, le tecniche, gli strumenti pratici e le competenze specifiche (mind-body skills) che queste donne hanno così spesso bisogno di ricevere, acquisire, consolidare e allenare, insieme a un altrettanto specifico supporto continuativo, consistente e immediato, affinché non si sentano mai lasciate sole e possano portare al massimo beneficio quanto appreso nel corso di tre mesi di full immersion nella scienza e nelle pratiche concrete per il sollievo.

Troppo stanca/di corsa per continuare a leggere il post?
Ascoltalo subito in questo audio! :)


Parte del "lavoro" mind-body consiste nel “ri-programmare” nuovi responsi e percorsi neuronali nel Sistema Nervoso Centrale e Autonomo, e questo si può ottenere attraverso tecniche e strategie che lavorano direttamente con i cosiddetti quattro quadranti che compongono il nostro sistema (questi ultimi sono spiegati e illustrati nell'eBook più audiotraccia Kit Starter Ben-Essere, liberamente scaricabile gratis qui).

I quattro quadranti mind-body | dissolvi ildolore pelvico cronico | Elena Tione Healthy Life Coach | www.aidablanchett.com

Si tratta, quindi, di tecniche e strategie che lavorano direttamente in sinergia con la mente, con il corpo, con le emozioni, e con le potenzialità e qualità uniche della propria Essenza (Inner Wisdom/Healer, Saggezza/Guaritrice Interiore) per sviluppare nuove risposte sistemiche sane, quindi è naturalmente richiesto impegno, perseveranza e allenamento nelle tecniche che vengono presentate e spiegate nelle lezioni, e rilasciate gradualmente sottoforma di esercizi pratici nel corso di tre mesi, nonché comprensione di come funziona il dolore di cui si occupa questa metodologia.
corso Vincere il Dolore Femminile© per il dolore pelvico cronico femminile | 8 Moduli, 10 Lezioni Live, 12 Settimane totali, 6 mesi di follow-up | Elena Tione Healthy Life Coach | www.aidablanchett.com

Ho progettato il corso Vincere il Dolore Femminile© includendo anche sei (6) mesi, a partire dalla data della prima lezione del programma, di risoluzione delle difficoltà attraverso un follow-up prioritario riservato via email, che dura fino a tre (3) mesi quindi dalla fine del corso, perché il programma ha una durata di tre (3) mesi.

Aggiorno costantemente Vincere il Dolore Femminile©, sincronizzandolo con la Ricerca attuale in campo neuroscienze del dolore cronico, e l’ho arricchito di speciali videotool con istruzioni passo-a-passo, di schede e materiali didattici esclusivi, più audio e video bonus che restano a disposizione di ogni allieva anche dopo che il Programma si conclude, in aggiunta alle lezioni live con me in persona, proprio per aiutare al meglio.

E ogni donna che vi partecipa può ricevere (se ne fa esplicita richiesta) una speciale comunicazione riservata in caso di aggiornamenti essenziali anche anni dopo averlo frequentato, non appena questi sono disponibili. Il tutto incluso nell'investimento del programma.

Ho aggiunto anche una Reading List dedicata e uno speciale Modulo ExtraBonus dopocorso per tutte coloro che svolgono uno speciale esercizio contenuto nella Settimana 9 del Modulo 5 (clicca per maggiori info su tutti gli otto -8- Moduli didattici).
corso Vincere il Dolore Femminile© per il dolore pelvico cronico femminile | 8 Moduli, 10 Lezioni Live, 12 Settimane totali, 6 mesi di follow-up | Elena Tione Healthy Life Coach | www.aidablanchett.com

Ma che succede se nel mio caso ho bisogno di più aiuto?
Anche se questo approccio è essenzialmente piuttosto semplice, non è necessariamente facile, e richiede persistenza e impegno. Se ritieni che trarrai vantaggio da ulteriore supporto e guida, allora puoi scegliere il Metodo Mind-Body completo.

ovviamente, nonostante e in nessun caso sia possibile garantire che alla fine di questo programma o usufruendo del Metodo completo starai significativamente meglio (per alcune testimonianze di donne che hanno già raccontato il loro successo vai qui), so per certo che anche tu avrai come minimo una migliore comprensione non solo di questi concetti e pratiche concrete, di come funziona il tuo dolore, di cosa lo peggiora e cosa lo dissolve invece, ma anche e sopratutto di e su te stessa, e passi concreti su come proseguire nel tuo personale percorso di guarigione - il tuo Buon Cammino.

Personalmente, ho impiegato 6-8 mesi per diventare asintomatica. E non avevo nessun programma o guida che mi aiutasse, ai tempi.

Cosa ho bisogno di fare se voglio guarire?
Spostare il focus!
E' necessario, indispensabile, spostare il focus via dai sintomi e verso la corretta processazione emozionale per avere il risultato che cerchi.

Il dolore cronico ha un funzionamento diverso rispetto a quello acuto, anche se comunque tutto il dolore viaggia sulle reti neurali e viene processato dal cervello in base alla sua valutazione di quanto ti trovi in pericolo in quel momento (=la Zona di Paura).

Il cervello fa un assessment continuo di una miriade di fattori interni ed esterni in nanosecondi e decide se un impulso passa o no a seconda di quello che ritiene più adatto alla nostra sopravvivenza in quel momento e in quelle specifiche circostanze, e in base al nostro condizionamento operante (modello biopsicosociale).

Tutto questo è parte integrante del curriculum del programma Vincere il Dolore Femminile© - e, sì, certo: c'è molto di più!

Sposta il focus e vinci senza combattere
Più ti focalizzi sul "combattere contro", e su quanto è il "punteggio" del tuo dolore anche stamattina sulla scala analogica di valutazione del dolore (=valutazione: sono in pericolo ora!), più il tuo dolore si fisserà e non se ne andrà. Ti torna, ha più senso ora?

Questo è, con alta probabilità, il contrario di ciò che ti hanno suggerito altrove, e, sempre con alta probabilità, non hai la minima idea di come si fa a processare correttamente le tue emozioni, perché nessuno ti ha mai insegnato come.

Queste preziose informazioni sono ora tue:
non solo le ripeto in questo post, ma sappi che sono anche sul Blog da anni, e ovviamente sono contenute nell'eBook gratuito Kit Starter Ben-Essere. Mettile a buon frutto.

Alcune donne che leggono soltanto il Blog con tutti i post e gli esercizi gratuiti pubblicati dal 2013 e seguono la Mind-Body Coaching TV (che contiene tantissimi video altrettanto gratuiti), mi scrivono periodicamente per raccontarmi che ricevono sollievo, anche istantaneo, e in un caso, proprio quest'anno, una donna mi ha scritto per dirmi che ha toccato anche il 70% del sollievo fisico, dove il 'fatto 100' è l'assenza sintomatica completa!

Come spiegavo di recente, questo può assolutamente accadere ed è citato nella letteratura scientifica che indaga su questo tipo di dolore.

Ma, c'è un 'ma'.
E cioè: dov'è il tuo focus?
Questa ragazza, come prevedevo, ha avuto un periodo di benessere e poi una ricaduta che si è tradotta in una cistite (ovviamente non entrerò in particolari per rispettare la sua privacy).

Lei poi si è iscritta a 'Libertà dal dolore' e la seguo costantemente - cara Alessandra, se stai leggendo questo post, sentiti libera di commentare e raccontarci cosa sta accadendo oggi per te!

Il fatto di condividere cosa accade sta a dimostrare come funziona la logica della Sindrome Mioneurale da Tensione e può aiutare tantissime a soffrire meno.

Ma... qual è il 'ma'?
Il "ma" è questo: come puoi notare, l'attenzione è sempre lì, su di lui: il dolore. Vodaf... tutto intorno a lui!

E, quindi:
finché non spostiamo il focus via dal voler mandare via i sintomi, e non lo mettiamo su tutto il resto (aka, le nostre emozioni!), anche se si ottiene quel sollievo momentaneo, poi il dolore si ripresenta, rialza la sua testolina terribile e non se ne va.

Per questo è indispensabile spostare il focus via dalle scale del dolore e dal controllo stretto su quanto brucia.
Valuta invece il tuo progresso in base a quanto scopri su te stessa attraverso la corretta e completa processazione delle tue emozioni qui e ora. Senza scavare, ma soltanto processando le sensazioni emozionali, qui, e ora.

Invece, se sei sempre calamitata lì, sul dolore, finché è così, il dolore non se ne va, perché la logica della SMT/TMS è quella di mantenerti occupata sui sintomi. In più, valutare il dolore ti mantiene in allarme (rivedi il punto sopra sull'assessment del cervello di quanto ti trovi "sotto minaccia").

E tieni conto che passare una fase intermedia in cui processi le tue emozioni e hai un peggioramento è normale e fa parte del percorso mind-body, ma non saperlo allarmerà il tuo sistema e correrai a farti "riparare" (correrai ai ripari!), pensando di essere davvero "rotta" strutturalmente.

Rileggere Sarno in questi momenti può salvare da tantissima ulteriore sofferenza. Non hai nulla da perdere in questo viaggio, tranne la tua agonia - che conosco molto bene!

Ti è più chiaro ora come funziona questo tipo di dolore?

Ciò a cui si resiste, persiste.
Il tuo dolore pelvico fa eccezione?

Mi faccio il film che, no, non fa eccezione.
Per questo sei qui.
Per questo fai leggere il Blog e fai visionare i video anche ad altre persone.

Per questo lo scetticismo di molti non potrà mai battere il mio.
Infatti, nel corso del Programma, ti spiego anche che

lo scetticismo è uno dei tuoi migliori alleati.

Lo scetticismo correttamente applicato come strumento per vincere la sofferenza mi ha aiutato specificatamente a:

-salvarmi da imbonitori, affaristi ed elargitori di #psicorotoloballe
-mettere in dubbio i pensieri irrazionali prodotti dalla nostra mente in stato di terrore

Per molte donne, il supporto aggiuntivo può aiutare non solo con la respons-abilità, le informazioni (in-forma-azioni) e la motivazione (motivo-per-l'azione) di cui necessitano, ma offre anche più possibilità di imparare dalle sfide quotidiane e, quindi, progredire ulteriormente.

Per alcune altre donne è necessario un supporto e guida aggiuntivi e, in tal caso, ciò è disponibile attraverso il Metodo Mind-Body completo, con una serie variabile di sessioni di mind-body coaching, serie che è decisa solo ed esclusivamente dalle mie clienti.

Queste sessioni possono essere faccia a faccia, individuali, tramite teleconferenza audio e/o video, o via telefono tradizionale a un numero riservato con PIN di accesso, per la massima privacy.
E se sei a Roma, puoi anche venire in studio.

Alla fine del programma alcune preferiscono iscriversi alla mia Mind-Body University & Community 'Libertà dal dolore' per ricevere classi live mensili e supporto di gruppo, e potersi così confrontare insieme in un ambiente sicuro, incoraggiante, e ricco di spunti per portare più divertimento e rilassatezza nelle loro vite, che ho creato appositamente per loro (il divertimento e lo stare insieme unite dallo stesso “mindset” sono componenti essenziali per vivere la libertà dal dolore!).

Mind-Body Reminder | Presta attenzione!
Prima di decidere di investire in te stessa con Vincere il Dolore Femminile©, torno a ripetere anche in questo nuovo post, come ho ripetuto anche di recente nel post del 1° marzo scorso "Il Segreto Per Vincere il Tuo Dolore Pelvico", che è assolutamente imperativo che tu abbia già una comprensione dei concetti e delle pratiche alla base del Metodo Mind-Body (di nuovo: le trovi tutte gratuitamente qui sul Blog), che tu ti sia fatta visitare da un Medico abilitato alla professione, che tu abbia letto attentamente il mio disclaimer, e che tu abbia escluso qualsiasi causa più grave per i tuoi sintomi, sempre tramite il tuo Medico di fiducia.

Le informazioni di base sui concetti e le pratiche concrete, corredate di esercizi appositi, alla base del Metodo, possono essere acquisite (e allenate!) gratuitamente leggendo il Blog, scaricando Kit Starter Ben-Essere (sempre gratuito e corredato di un’audio traccia), guardando i miei video gratuiti qui, e leggendo i tanti libri che si occupano di questo tipo di dolore cronico, primi fra tutti i libri del Dr. John E. Sarno, MD, e, nello specifico, iniziando con The MindBody Prescription (link alla versione italiana), su cui si fonda gran parte del Metodo Mind-Body.

E ovviamente nel Programma, e nel Metodo Mind-Body completo, c'è molto di più. Ma intanto è necessario che tu faccia tue le basi.

In caso contrario,
in questo momento
potresti ritrovarti
a investire in qualcosa
che non è onestamente
adatto a te
-e nessuno desidera questo,
io per prima.

In più, sono io stessa sempre la prima a ripetere che, se nutri forti dubbi e diffidenza, è bene che tu non ti iscriva affatto. Non lavoro con chi non si apre alla possibilità che questo sia utile, non lavoro con chi pensa che star seduta passivamente la farà guarire magicamente.

Ti sembrerà assurdo, e sembra tale anche a me, eppure ti garantisco che ci sono persone là fuori che credono che funzioni così, ma so che non è il tuo caso.

Questo programma non è una bacchetta magica, bensì è ciò che va alla vera e reale radice del dolore da disturbo da Sindrome Mioneurale da Tensione (SMT), o MindBody Syndrome, e ti dona le Chiavi per Vincere - nonostante ciò non è per tutte.

E ancora: è tassativo che io ti informi di particolari condizioni in cui questo programma potrebbe non essere assolutamente idoneo nel tuo caso: se hai un problema di salute mentale diagnosticato/ansia grave/forte depressione/scatti incontrollati di ira, per favore richiedi immediatamente un consulto col tuo professionista di salute mentale (psicoterapeuta/psichiatra/psicoterapeuta a indirizzo trauma somatico, meglio se formatosi con la Scuola del Dr. Peter Levine, PhD) e domandagli se questo può essere un programma appropriato per il tuo caso, in questo specifico momento della tua vita.

Se lo ritieni opportuno, poi, attraverso “Dal dolore al Ben-Essere”, il Consulto Strategico Gratuito di 20’ online o al telefono direttamente con me, potremo vagliare insieme la tua situazione e la possibilità di lavorare attraverso il programma, insieme al supporto del tuo counsellor/psicoterapeuta/psichiatra, se è questo il tuo caso.

Infine: Vincere il Dolore Femminile©  sta ormai chiudendo le porte per quanto riguarda quest’anno, l’edizione Intensivo Live 2019 direttamente con me, pertanto ci sono ancora pochi spot disponibili per circa tre o quattro donne al massimo, tenendo conto che dura tre mesi, mentre la mia agenda è già full per tutto il resto (compresa la mia attività di volontariato), e sono la prima a praticare ciò che predico, vale a dire ciò che la vulvodinia mi ha insegnato:

a non sovraccaricarmi di impegni e responsabilità e di prendermi gran cura di me - il che by the way è parte di ciò che ti insegnerò, sopratutto il come fare quando hai già una lista di cose da fare lunga chilometri, perché è l'unico modo di essere davvero al 100% presente per te stessa, guarire, restare sana nel tempo, e per aiutare sul serio gli altri e rendere questo mondo un posto un po' migliore (una persona esaurita, esausta, non ha più nulla da dare a nessuno, un po' come gli... olii esausti) - tuttavia:

tuttavia, anche se le iscrizioni a Vincere il Dolore Femminile© stanno chiudendo, e ci sono pochi spot, e anche se so cosa stai passando, non dimenticare che

una scelta impulsiva,
dettata da pensieri di paura,
non è mai la scelta più saggia e...
la fretta è una cattiva consigliera,
una mentitrice sfacciata
e una pessima guaritrice.

In genere là fuori i "venditori di pelli paraguri" spingono sui concetti di scarsità e paura della gente per creare il loro plusvalore (=fatturato).

Questo lo trovi ovunque, dai siti di prenotazione per alberghi, ai portali che vendono libri, alle pubblicità nei cataloghi di compravendita immobiliari (tipo: "Venduto! Altre 10 persone hanno chiesto info per questo immobile, affrettati!", tra gli esempi più noti che mi vengono in mente in questo momento).

Ce ne sono milioni, di questi esempi, sparsi ovunque e in ogni forma, super-conditi di jingle ad ancoraggio immediato e di PNL di bassa lega, ovviamente.

Per non parlare di roboanti scritte tipo "sollievo in un momento contro il dolore, colpo su colpo". E microscopiche scritte sugli abbondanti effetti collaterali "anche gravi".

Nel mio caso, ti dico le cose come stanno.
Non prenderò a bordo più di tre/quattro altre allieve per quest'anno, e non so se il prossimo continuerò a mantenere la versione Intensivo Live.

Sto lavorando da tanto, oltre a moltissime altre cose, a creare la versione Self-Study, studio autonomo di online learning del Programma.

Pertanto, pondera e valuta attentamente prima di iscriverti, se vuoi frequentare l'Intensivo Live quest'anno.

Consultati sopratutto con il tuo corpo e la tua propria saggezza interna. Usa il Blog per aiutarti a ottenere quei messaggi saggi che sono dentro di te.

Di vulvodinia non si muore, ma con quel bruciore non si vive neanche.
So che il dolore ti sta togliendo giorni, settimane, mesi e anni di vita, lo so sopratutto perché tu sei un'altra me: l’ho vissuto io per prima. So che ti è stato detto che devi imparare a conviverci e che di v. non si muore mica. Ho avuto ogni sorta di regali di questo tipo da parte di professionisti insensibili e ignoranti. Compreso il trito e ritrito ritornello "è tutto nella tua testa".
Vulvodinia: a tutte noi è stato detto il fatidico "è tutto nella sua testa" |La mia testimonianza al Programma TV Parole di Donna condotto dalla giornalista Paola Donnini

Se non conosci la mia storia, sappi che mi ha tolto dodici (12) lunghi anni di vita, una brillante carriera universitaria, la mia giovinezza, spensieratezza, relazione sentimentale e intimità, e tutto quello che viene definito sinteticamente con l'espressione "avere tutta la vita davanti"........

(per non parlare del giro delle 7000 chiese da uno specialista all'altro, dilapidando tutti i risparmi della mia famiglia, sentendomi persino dire da uno dei tanti ginecologi: "alle suore queste cose non vengono")........

- tutto ciò prima che scoprissi come questo dolore funziona
(ben dieci anni dopo!).........
- ma: questo non è un buon motivo per spingerti a fare cose di cui poi potresti restare insoddisfatta.
Non c'è 'fretta', e non solo: mettere a te stessa 'fretta' per guarire (=mettere un time frame alla guarigione) è il modo migliore per prolungare la tua agonia, a causa della specifica natura del dolore di cui mi occupo.

Ma non è finita qui.

Fa' la scelta giusta.
Piuttosto che sentirti 'spinta', è saggio che tu ti prenda il tuo tempo e vada al ritmo giusto per te: solo in questo modo farai la scelta giusta per te, nel punto in cui sei oggi.

Lo stesso atteggiamento, cioè andare al tuo passo e coi tuoi ritmi, è l’essenza del Metodo Mind-Body, programma Vincere il Dolore Femminile© compreso, perché per questo tipo di dolore, sforzarsi e pressarsi a fare tutto il più velocemente possibile è controproducente e altamente deleterio, è un altro modo per iper-allertare il tuo Sistema Nervoso, ed è esattamente il contrario di ciò che ti insegnerò durante il corso delle dodici (12) settimane del programma (tre -3- mesi).

Insomma, tira tu le somme.
Fai anche bene il calcolo di quanto stai spendendo ora a settimana su cose che stai provando da anni, con scarso, se non nullo, risultato, per non parlare dei peggioramenti (molte cose le ho elencate nella pagina del Consulto Strategico Gratuito), e poi moltiplica quello che ti sta costando per tre mesi, se allo stato attuale ritieni che l'investimento nel programma sia "troppo" per te.

Quanto fa?
E qual è il risultato, in tutti i sensi?
E come ti fa sentire tutto ciò?

Considera, pondera e valuta attentamente prima di intraprendere qualsiasi azione. Per esempio, tieni in conto che in media una seduta di fisioterapia pelvica, spesso dolorosa durante e dopo il trattamento, proposta a un prezzo ragionevole inclusivo delle tasse che il professionista deve allo Stato, si aggira in media dai 60 ai 250 euro a seduta.

L'ideale, certo, è mettere tutto assieme e creare un Dream Team di Guarigione, come da sempre affermo e per cui credo di essere l'unica a battermi.

E se anche il tuo professionista sta leggendo questo post, sarò felice di creare una collaborazione per aiutare tutte le donne che lavorano con me: è assolutamente possibile contattarmi e vaglierò ogni idea e proposta co-operativa.

E' oramai un decennio che seguo migliaia di donne e sono qui per dirti che conosco bene tutte le parabole di ogni storia, e i retroscena di ogni percorso con tantissimi professionisti, grazie all'Associazione no profit che ho fondato e che attualmente conta oltre 3550 iscritte.

E sopratutto, col cuore: diffida di chiunque ti dica, nel suo studio privato: "io ti guarisco". Mi sono sentita raccontare cose del genere, l'ultima proprio un mesetto fa, non ho motivo di dubitare della parola di tante, troppe, donne, e prova a immaginare la mia reazione ogni volta.

Tu puoi guarire, tutti noi caregiver possiamo aiutarti, ma non permettere a nessuno di dirti "io ti guarisco". Oltretutto, come dico sempre, non sei rotta, funzioni perfettamente.

Inoltre, solo tu hai il potere di guarire, perché nessuno ha potere su di te. Come mi disse uno dei tanti medici, una vita fa, quando non avevo nemmeno una diagnosi e nessuno capiva nulla sul mio dolore: "Signorina mi dispiace, ho le mani legate, non posso aiutarla: la medicina non è una scienza esatta".

Stai tranquilla che chi dice "ti guarisco" a una paziente disperata in privato (e magari ai suoi genitori o partner altrettanto disperati e pronti a tutto), quando nessun altro può sentire, non lo scriverà mai in pubblico dominio né tantomeno lo dirà mai a un convegno, dato che nessuno può garantire una cosa del genere. E sopratutto, mai te lo metterà per iscritto.
Proteggiti.

Come, d'altronde, ricorda sempre:
nessuno ti può garantire e certificare che non guarirai mai.

Nessuno, tranne quei pensieri stressanti che ti tormentano, e qualche personaggio oscuro stile troll nei gruppi fuori controllo, che ti fanno precipitare nella più cupa angoscia e disperazione... vero?

Puoi guarire e posso aiutarti.
Se tutto questo risuona con te, se accende qualcosa in te, ti chiama e ha senso per te, è possibile che ci siano ampi margini per poter frequentare proficuamente il programma.

Se vuoi saperne di più, visita la pagina di iscrizione del Programma e tutte le informazioni aggiuntive contenute nel post "Il Segreto Per Vincere il Tuo Dolore Pelvico".

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 31 maggio 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Vincere il Dolore FemminileVincere il Dolore Femminile©
Intensivo live
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'

Abbraccia la Tua Yoni

Dissolvi il tuo dolore pelvico: ricrea la connessione con la tua vulva, la tua vagina e la tua sessualità.

Tutto questo è tuo per diritto di nascita e può fare un'enorme differenza nel guarire il tuo dolore pelvico in modo duraturo. Non potrò mai sottolineare a sufficienza quanto sia vitale per te allenarti ad amare te stessa, la tua femminilità, e la tua coppa pelvica, per creare e mantenere una salute radiosa -e creare davvero la vita che vuoi.

La Yoni, la tua coppa pelvica, è la sede della tua forza creativa, del tuo intuito femminile, della tua forza vitale, ed è il motore del corpo, il tuo sole interiore: lascialo splendere su di te!
Ecco perché è importante:



Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 24 maggio 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Vincere il Dolore Femminile©
Vincere il Dolore Femminile Intensivo Live | 3 Mesi di full immersion per imparare a disimparare il tuo dolore pelvico
Intensivo Live
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'

PS! Anima bella, ho parlato anche di...