-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO MIND-BODY© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Come Guarire La Sindrome Mioneurale da Tensione Senza...Tensione? Occhio A Questo Trucco!

Questa storia della Sindrome Mioneurale Da Tensione per guarire il mio dolore pelvico mi mette angoscia, non so da dove iniziare, sento che le risorse mi travolgono e non ce la faccio!    Mi vergogno perché sto passando un periodo di m*** sai... mi vergogno molto ma è proprio un brutto periodo!!    Non dovrei, ma ti confesso che provo un'invidia stratosferica per quelle che se ne vanno in giro libere per strada e in camera da letto... un'invidia pazzesca!!!    Sento che sto andando indietro come i gamberi, lo so!!  Ma non dovrei sentirmi così!     Vado indietro perché sono tornata ad essere invidiosa, invidiosa di chi non deve vivere questa agonia.  Lo sento.  Sto andando indietro perché non riesco a darmi speranza.    Mi sento spacciata e non mi smuovo da lì.    Ho paura che questo approccio non funzioni per me...  e sarò l'unica che fallisce in questo metodo.    Non riesco a trovare le mie emozioni.   Mi sento vuota - totalmente.  Non sento nulla, sai.    Eh ma sai.. il Mind-Whispering a volte non mi funziona...    Ho paura di sentire le emozioni... e so che DEVO assolutamente farlo se voglio guarire...    Sto leggendo e studiando tutto su Sarno e le tue risorse... ma non so cosa fare!    Mi sento uno schifo. Sono mesi che mi alleno, allora perché il dolore TORNA
Questa storia della Sindrome Mioneurale Da Tensione per guarire il mio dolore pelvico mi mette angoscia!

Non so da dove iniziare, sento che le risorse mi travolgono e non ce la faccio!

Mi vergogno perché sto passando un periodo di m*** sai... mi vergogno molto ma è proprio un brutto periodo!!

Non dovrei, ma ti confesso che provo un'invidia stratosferica per quelle che se ne vanno in giro libere per strada e in camera da letto... un'invidia pazzesca!!!

Sento che sto andando indietro come i gamberi, lo so!!
Ma non dovrei sentirmi così! 

Vado indietro perché sono tornata a essere invidiosa, invidiosa di chi non deve vivere questa agonia.

Lo sento.

Sto andando indietro perché non riesco a darmi speranza.

Mi sento in trappola.
Spacciata.
Non mi smuovo da lì.

Ho paura che questo approccio non funzioni per me...
e sarò l'unica che fallisce in questo metodo.

Non riesco a trovare/sentire le mie emozioni. 
Nada. Vuoto. Boh!
Non sento nulla, sai.

Eh ma sai.. il Mind-Whispering a volte non mi funziona...

Ho paura di sentire le emozioni...
e so che DEVO assolutamente farlo se voglio guarire...

Sto leggendo e studiando tutto su Sarno e le tue risorse... ma non so cosa fare!!!!!!!!!

Mi sento uno schifo.

Sono mesi che mi alleno, allora perché il dolore TORNA ???
[Io: torna? Mi stai dicendo che sei stata bene?
La Cliente: Sì, lunghi periodi di benessere e quindi non capisco... 
Io: Ah, ecco... dove si è focalizzata LizardMind: un classico!]

Non riesco a capire cosa dovrei fare adesso in questo cammino di guarigione... a me sembra di non stare affatto guarendo!! 
[Io: Ah, e i periodi lunghi di benessere di cui sopra, ovviamente non contano per LizardMind?]

Mamma mia, devo fare tutte 'ste cose per guarire?
No, è troppo, meglio una pasticca...
[Io: Ehm.. ops... piccolo particolare: non esiste.
E: "tutte 'ste cose": quali cose, specificatamente?]

Aspetta, ho bisogno di più tempo...
Un'altra settimana, un'altra anche dopo... e un'altra ancora... sai,
devo fare i tool per bene [alla perfezione] se no...

Hai mai avuto uno o più di questi pensieri?
Li hai avuti proprio questa settimana?
Magari... proprio oggi?
Due secondi fa?

Questi sono semplici pensieri che in tanti anni ho raccolto da tantissime delle mie Clienti.
Praticamente Tutte.

E molti di questi erano i miei stessi pensieri.

Nota anche che qualcuna si vergogna se sta passando un periodo no e che sembra avere anche provare negatività verso la propria invidia, come se fosse un'emozione... di cui vergognarsi...

Quindi:
vergogna uno strato sopra il sentirsi emotivamente di m**** e poi  un altro strato sopra l'invidia...
e lo strato-stato di base? Dolore?
Cosa c'è lì, alla reale radice della questione?

Ora, oltre al fatto che vergogna e invidia sono emozioni umane e vanno processate e contengono profonda saggezza come tutte le altre emozioni...

sarebbe utile sapere cosa ha da dire quella vergogna in merito al fatto di vergognarsi se si sta vivendo un periodo negativo...

Be', onestamente... WOW!
Se usassi anche io questa stressante strategia di protezione, credo che la conclusione "logica" sarebbe... sprofondare sotto terra per il quantitativo inaudito di periodi no che ho mai vissuto e sto tutt'ora vivendo! :D

Nota volante... ne è accaduta un'altra la scorsa settimana, scoperta per puro caso... che veramente mi sta proprio danneggiando stavolta - mentre, ovvio, tutte le altre cose ancora non si sono risolte - non ancora almeno!

Oh, e proprio scrivevo questo post, ieri, è andata via per l'ennesima volta la connessione web... appena ripristinata una settimana fa!
Non piacevole né utile se stai lavorando, right?

E mentre sto scrivendo, oggi, dopo un'intera nottata di down, è in corso un nuovo aggiornamento, un altro, sulla mia macchina - nonostante ce ne sia stato un altro solo appena cinque giorni fa, e sempre per lo stesso motivo!

Il che significa che resterò senza macchina per circa 2 ore - se tutto va bene, certo! Dèi della tecnologia, siate clementi! :D

OK, iniziamo da qui:


è totalmente normale
pensare questi pensieri.

Non succedere solo a te.
Non è specifico al tuo caso. No-no! :-)

Pensare pensieri stressanti succede a tutti gli esseri umani (benvenuta nel Club!) e specificatamente riguardo quelli qui sopra:

accadono almeno circa un milione di volte a tutte-tutte coloro le quali utilizzano l'approccio mind-body alla guarigione specifico per Sindrome Mioneurale Da Tensione.

E: non è un buon motivo per mollare.
E: non ti impedirà di guarire.

Se può "consolarti": io ne avevo migliaia di pensieri così e NON credevo nella maniera più assoluta alla diagnosi all'inizio! Ma proprio NO!

Ebbene, come puoi notare:
Non Fa Nulla.

Non devi eliminarli o non averli più ai fini della guarigione da SMT, o TMS, o MindBody Syndrome. Perché li avrai.

Sono pensieri assolutamente OK.

Hai solo bisogno di imparare un modo diverso di "maneggiarli", di averci a che fare.

Quando sai che è così: come cambiano le cose?
Quando sai che non sei affatto "spacciata" - che quella parola è solo una semplice parola, e non i 'fatti'?

E, sai: comincerei a preoccuparmi un pochino se tu non li avessi, quei pensieri lì...

E' normale che una mente sana di mente li pensi.

Cosa fa la mente?
Vuole proteggerti e mantenerti al sicuro il più a lungo possibile.
Vuole avere tutto sistemato e chiaro e un bel piano d'azione logico lineare: faccio questo, poi questo, poi questo poi questo, quindi guarisco.

La Guarigione dalla SMT però non funziona così. Non è lineare, dal punto A al punto B.

In questo caso, la mente ha l'obiettivo fisso di ottenere sollievo facendo le cose in sequenza e alla perfezione così, così e così, e ti dice che devi usare alla perfezione i mind-body tools, altrimenti non funzionerà.

E poi, se vivi un "momento no", ti dice che tu non sei capace. 

Decoy Alert!
Tutte queste frasi sono DECOY.

Be', sono qui per ricordarti che, per quanto fantastico e anche nobile sia questo intento di fare tutto pedissequamente e sentire sempre tutto e guidare la mente e sentire sempre e in ogni momento la Voce della Tua Intuizione o Inner Healer o non avere mai mai mai un momento no o momenti in cui provi discomfort e stress e non hai mai mai mai momenti di "punto di rottura" (e anche veri momenti di ROTTURA...)

... tutto quello che farà avvicinarti alle cose e credere che dovresti essere GIULIVA tutto il tempo non farà altro che causarti ancora più stress, nausea, frustrazione, angoscia, panico, FFR, risentimento e tanta voglia di mollare (e ti mollerà nel dolore).

I tools non funzionano come prendere una pillola magica -e non esiste una pillola magica per il dolore pelvico.

E allora, cosa diamine puoi fare?

Ogni volta che ti peschi in questo loop sdrucciolevole e giri e rigiri le ruote a vuoto nella fanghiglia, premendo disperatamente l'acceleratore finché non si consuma tutta la benzina...

usa la semplicità.
Usa questo strumento tratto dall'ACT:


Hai guardato il video e ascoltato tutto?
Bene!
Rifallo!
Prendi appunti, se ti è utile!
Metti i tuoi commenti e chiedi aiuto!
Guardalo ancora una volta anche adesso, guardalo ascoltalo e applicalo spesso.

Vedi, il fatto è questo.
Il trucco per fare "funzionare" i tool è quello di usare la semplicità e trovare il tool che funziona e risuona con te, di usarlo giocando e con l'obiettivo di scoprire tutto su di te.

Mantieni l'obiettivo del sollievo dal dolore nella tasca posteriore dei pantaloni e non a tutto schermo davanti così che non vedi nient'altro - questa è l'unica pre-condizione per far sì che l'approccio mind-body specifico per SMT funzioni anche per te.

E il punto centrale di tutto questo, da ricordare, è che:

un approccio fortemente orientato all'obiettivo pieno di pressione autoindotta è un approccio stracarico di FFR! 

Paura congelata... non sei rilassata nel farlo, giusto? Hai paura=sei in freezing!

Così resti bloccata nella fanghiglia, e le ruote girano a vuoto, e consumi tutta la tua benzina... e resti lì. Ad affondare nella melma...

E invece è questo che vuoi creare:
agio e rilassatezza, per guarire.

Esci da lì senza combattere: troppo sforzo!

E solo tu sai come creare agio e rilassatezza nel tuo corpo, giusto?

>Una dieta stretta a cui dovrai attenerti tutta la vita e in cui se sgarri di un solo microgrammo poi sono... dolori:
ti mette a tuo agio?
Ti dà una sensazione di "sono al sicuro"?
Bene, usala!

>Un continuo uso di prescrizioni del medico di farmaci e/o integratori? Bene, usalo allora (e sempre sotto stretto controllo del Tuo Medico Curante!!). Certamente.

Sappi che un approccio in stile terrore-devo-rimediare-aaaargh-energia-yang-fare-fare-fare-raggiungi-conquista-lotta-scappa-congèlati...
... non fa altro che farti restare in Risposta Combatti-Fuggi-Congèlati (=FFR) ---> non funziona nel caso della Sindrome Mioneurale da Tensione!

L'impegno va direzionato nel gioco.

Prendi quello stato di giocosità, semplicità rilassatezza e applicalo al tuo allenamento molto seriamente perché queste 3 cose sono il tuo passaporto per il sollievo completo e duraturo!

Il tuo Buon Cammino non è fatto né di DEVO/NON DEVO né di fare di più, farlo alla perfezione, metterti ancora più angoscia, e "farcela".

Rilassati.
C'è troppa pressione nei tuoi pneumatici!

Troppa paura congelata.
Troppa FFR! Sei nella Zona di Terrore. 

E lì il corpo, lo sai già: non può guarire.

Usa il tool qui sopra e mantieni semplice la tua pratica.

Provalo per più settimane di fila e comincia a notare i sottili cambiamenti.

Crea uno spazio, un semplice spazio dove respirare, entrare in Risposta di Guarigione, essere Scettica e Mettere in Dubbio quelle idee.

Dove puoi notare sempre più cosa fa la tua mente, anziché credere a tutto quello che di spaventoso e terrorizzante ti dice.

Metti a cuccia quel bullismo interiore, fammi e fatti questo favore!

Non permettere a questa parte di tormentarti ulteriormente. A un certo punto, basta, stop.

Shhhhhhh... e prima metti e fai quel punto, meglio è.
 Meno terrore c'è in giro, dentro di te, meglio è.
E come sempre, sentiti libera di lasciarmi qui sotto i tuoi commenti, o vieni a trovarmi su Instagram!

Dove stai facendo fatica?
Cosa invece ti fa sentire a tuo agio?

Sarò felice di risponderti! :-)

Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il giovedì 10 ottobre 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata






Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami un commento :)

Info sulla Privacy

PS! Anima bella, ho parlato anche di...