-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO START HEAR YOUR HEART© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png google.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Blog Post Series: Comincia ad Ascoltare. Energia fisica in movimento nel corpo: le emozioni 2.


Torniamo all'energia in movimento.

Quindi, ricapitolando dal post precedente:

per innescare la guarigione è necessario elicitare la Relaxation Response, sollievo, puoi concederti una Risposta di Relax. Rilascia e Ascolta: La Risposta Combatti-o Fuggi-o-Congélati non è “cattiva”. E' il come la usiamo e per quanto tempo la usiamo che fa la differenza fra salute e meno salute: essa è essenziale alla vita e ne hai assolutamente bisogno quando serve per tutelare la tua incolumità fisica. Inoltre tale risposta è in azione anche in stati che Mind non necessariamente giudica “negativi”: pensiamo alla dinamica dell'eccitazione. Quando siamo eccitati siamo in FFR, certo! Per la precisione siamo uno stato “vado verso, aggredior”, con l'energia che sale e si intensifica in alcune aree, piuttosto che in fuga dove l'energia va in altre, o piuttosto che in freezing, dove siamo completamente congelati e l'energia è bloccata. Un Pavimento pelvico eccitato è un Pavimento pelvico aperto! E dopo l'acme di questo processo, cosa succede? Relaxation Response! Ecco un pezzo in più del puzzle per com-prendere come funzionano la FFR e Mind e perché abbiamo bisogno di sapere come usare Mind, invece che essere usati da essa e restare automi in balìa di qualsiasi cosa.

Via da si traduce con la fuga, se la fuga non è possibile attacco. L'attacco di difesa è totalmente diverso dall' iperattivazione da eccitazione. Se per difendermi non posso né scappare, né attaccare, mi congelerò. Se resto in questo stato troppo a lungo, il mio corpo comincerà a entrare in sofferenza per mancanza di ossigeno, ristagno di sostanze, scarso flusso sanguigno. E' ciò che sperimenta continuamente chi soffre di fibromialgia. Il dr. Sarno afferma che la fibromialgia è la TMS, una delle sue manifestazioni, quella più diffusa nel corpo.



La condizione di base di ogni essere è la pace intesa come espansione, accrescimento ed evoluzione, non la guerra fine a se stessa o la fuga o l'ibernazione e ciò è garantito da un corretto equilibrio tra queste due risposte fisiologiche che condividiamo con tutti gli esseri viventi perché siamo eredi dell'evoluzione su questo pianeta. La Natura ha creato queste due risposte fisiologiche per un preciso motivo: garantirci la sopravvivenza, con la FFR che scatta quando serve e rimanendo in pace tutto il resto del tempo, per creare crescita ed evoluzione. Pace è bilanciamento di entrambe le risposte! La FFR è stata progettata per funzionare in limitato lasso di tempo, non per automantenersi a tempo indefinito (uhm, ti suona già familiare questa espressione “ automantenersi a tempo indefinito”?). Ma l'essere umano ha sviluppato un potente strumento: Mind. Tutto ciò che è potente necessita di sviluppare una grande arte-abilità di padroneggiamento (mastering), altrimenti sfugge di mano. Pensa a una Ferrari in mano a un ragazzino! Sì, tu possiedi una Ferrari, hai compreso giusto. O un cane come un alano. O un chiwawa, piccino ed energico! Ti ricordi di quel film della Disney, Quattro Bassotti per un Danese? Il Danese all'inizio si comporta come un bassotto! Non sa “essere un Danese”! Non sa di esserlo!

Molti di noi hanno smesso di padroneggiare Mind e Mind, lasciata senza guida, padroneggia molti di noi. Intanto, le stagioni si susseguono, e la vita fluisce, mentre noi “pensiamo” ancora per l'ennesima volta a questo e a quello, la vita ci accade addosso e ci cade addosso. Non deve essere necessariamente così! Noi possiamo creare... tutta un'altra vita!



Mi stai dicendo che è grazie alla FFR che siamo qui, vivi, sopravvissuti?

Bingo.



Visto che molti hanno letto testi sulla cosiddetta Legge di Attrazione (chiamata anche Legge di Gravità? – ahem temo di essere l'unica a NON aver letto The Secret! Ma sì, è l'Amor che move 'l sole e le altre stelle, elementare Watson!!), be', vorrei condividere il secondo segreto: la Legge dell'Attrazione è potenza, ma come recitava un noto spot di pneumatici anni fa, la potenza è nulla senza controllo – dove alla parola “controllo” puoi tranquillamente sostituire il verbo d'azione “padroneggiare”. Un verbo d'azione, perché il secondo segreto è: usare la Legge dell'Azione concretizza nella realtà tridimensionale la dimensione del sogno! Come avverte Vadim Zeland, che riprende anche lui conoscenze antiche e le sposa con la fisica quantistica nel suo best seller Reality Transurfing: ricorda che la realtà tridimensionale è molto deeeensa!!! Occorrono gestazione e azione per concretizzare materialmente un progetto. E: se non agisci tu sul timone della tua nave, chi guiderà saranno le correnti, il vento, le tempeste e l'umore della ciurma.

Le emozioni?

Bingo!

Qual è segreto del segreto del segreto? Shhhh...



Le uniche emozioni che possono essere guarite sono quelle che ti permetti di sentire, quelle a cui permetti di avere Voce.



Quelle che ti permetti di sentire fisicamente, quelle a cui permetti di parlare con te, quelle a cui permetti di esprimersi a te. E sono queste poderose forze che facilitano la materializzazione di ciò che vuoi creare.


Qual è l'emozione che oggi ha bisogno di parlare con te?
Dov'è, nel corpo?
Come vibra la sua corda, che nota dà?
Cosa vuole dirti?
Chiediti: come posso fare per ascoltarla?



Ciò che non ascolti si trasforma nel destino che non vuoi.



Lì c'è la chiave di violino - una vera chiave di vòlta! - che può sciogliere tanti nodi. Nodi muscolari, nodi dell'anima. Le vere radici dei nodi, sono lì.

Mi esprimo con le parole: “vibrazioni, suoni, canzone, corda” perché tutto è fatto di energia che vibra a varie frequenze.


Io sono primariamente kinestesica (uno dei canali che prediligo è una specie di sentire epidermico, nel corpo: sono facilitata a sentire nel corpo le vibrazioni; e sono anche una cosiddetta Ad – mhhh questa è materia per un futuro post!) ma chiunque con Allenamento all'Ascolto può imparare l'abilità di ascoltare le proprie corde dell'anima. E l'Allenamento ad Ascoltare è proprio ciò di cui mi occupo come coach.



Se non hai mai sentito parlare di una cosa del genere, puoi rilassarti: nessuno ci insegna a ri-cordare questo, anzi, nella nostra società occidentale pragmatica e orientata al risultato, al fare, fare, fare, accade esattamente l'opposto. Non esiste un training emozionale a scuola, per lo meno non nella scuola che molti di noi hanno frequentato.


Ho scritto ricordare, perché tutti sanno connettersi con la saggezza del corpo e delle emozioni all'inizio della vita, è nella nostra essenza; ahimé, col tempo la società in cui siamo immersi fa atrofizzare queste percezioni perché non le valuta, non dà a queste capacità alcun valore, anzi sì, le svaluta: le valuta come non utili se non pericolose: non puoi essere emozionale, dico giusto? Guai a connetterti con quell'energia!


Ancora troppe poche persone e organizzazioni considerano utile e funzionale investire tempo e risorse nello sviluppare e allenare l'intelligenza emozionale (il Quoziente Emozionale – Q.E. -si è rivelato più predittivo di successo rispetto al Q.I.).

Ora si dà il caso che il processo di valutare è ciò che fa Mind, la nostra mente verbale, che ha sede nell'emisfero sinistro, e: la nostra è una società in cui abbiamo lasciato predominare la logica lineare dell'emisfero sinistro. Qualcosa ti comincia a risuonare familiare?



In definitiva, se tutto funzionasse così com'è, se non avessimo blocchi, sabotaggi, litigi distruttivi anziché confronti costruttivi a casa e al lavoro, sindromi croniche dolorose (si consideri quanto ci costano come come singoli esseri umani e come sistema-paese le assenze lavorative innescate da malattie, scarsa o nulla produttività per scarsa o nulla motivazione, scarso rendimento a scuola e sul lavoro, di-stress e burn-out), attriti interpersonali, etc., be', non ci sarebbero questioni.

Il punto è proprio questo: usare le abilità di un solo emisfero a scapito dell'altro
1) non ha reso le nostre vite – relazioni, salute, successo, produttività, insomma benessere - più serene e più sane
2) che senso ha non sfruttare tutto il nostro cervello mind-body complessivo (attraverso l'emisfero destro)
3) nuotiamo in un mare dove scambiamo i pensieri per la realtà, e un altro modo per dire questo è: avere allucinazioni.



Non funziona.

Non funziona!



“Logico”, “ha senso”, dico bene?

Il “cervello” non ha sede esclusivamente nella scatola cranica: parleremo anche di questo prossimamente e del perché insisto con l'integrazione degli emisferi...



Non si può andare lontano efficace-mente e con agio su una gamba sola.



Interessante, bellino, boh, ma Come Fare?

Nei prossimi post troverai alcuni strumenti utili per iniziare ad ascoltare, entrare realmente in contatto con le tue emozioni.



Non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l'ha generato.  -Albert Einstein




Stay fine tuned!
Un abbraccio,

Scritto & Postato martedì 2 ottobre 2015 da Elena Tione

↓ ↓ DISSOLVI IL DOLORE E VIVI I TUOI SOGNI!

SCARICA GRATIS KIT STARTER BEN-ESSERE ♡

<b> ↓ ↓ SCARICA GRATIS KIT STARTER BEN-ESSERE ♡</b>

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami un commento :)

Info sulla Privacy

PS! Anima bella, ho parlato anche di...