-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO MIND-BODY© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Collegamento Segreto Tra La Tua Tensione Interiore, Il Sistema Nervoso e Il Tuo Dolore Pelvico

The Secret Link between Your Inner Tension, The Nervous System & Your Pelvic Pain

“Il mio dolore è fisico e reale, non me lo invento…

e non riesco proprio a capire come funziona il tuo sistema:
mi sembra solo un “metodo mentale” e nulla di che, nulla di 'miracoloso' rispetto alla guarigione.

Tu stessa ci hai sempre insegnato che ogni vulvodinia è diversa, e se bastasse un “controllo dei nervi” per guarire, sarebbe tutto troppo facile.


Il mio dolore è reale, invece qui vedo un qualcosa di irreale”.

Ti suona familiare?

Questo è ciò che mi ha confidato una ragazza all’inizio di quest’anno.

E, più o meno, queste sono cose molto, molto simili a ciò che io stessa pensavo tanti anni fa.

La mia opinione di allora era che, se non mi mettevo a combattere contro il dolore con manipolazioni, sonde, fisioterapia, integratori e farmaci specifici, non avrei ottenuto nulla - e stavo lontana da tutto ciò che anche vagamente sapeva di “mentale” per due motivi principali:
A) a causa del ritornello trito e ritrito “è tutto nella sua testa” con cui tanti medici mi accompagnavano fuori dai loro ambulatori e uccidevano ogni volta ogni speranza di ricevere aiuto 
B) a causa delle esperienze pregresse con un “approccio mentale” che ho già raccontato in questo altro post e altrove in passato sul Blog.
Allora non avevo le conoscenze né gli strumenti né la guida da parte di un professionista preparato nel campo mind-body che potevano permettermi di fare il salto di  qualità per me stessa e di uscire dalla prigione 100% fisica-e-reale del mio dolore pelvico (vulvodinia), dalla fibromialgia, dal colon irritabile, dalla sindrome premestruale e da una quantità di altri sintomi dolorosi e fastidiosi che mi tormentavano.

E, in più, ero rimasta traumatizzata da tantissimi professionisti, specie gastroenterologi, ginecologi, urologi e dermatologi, e, naturalmente, psicoterapeuti (sette donne e un uomo, approcci e scuole diverse, poi ho detto basta così).

Non avevo idea di nulla.
E, francamente, nemmeno loro!

E il mio istinto mi diceva in maniera inequivocabile che mi mancava un tassello, una connessione, un collegamento...

un link per uscire fuori dal mio labirinto/inferno pelvico.

Quel link è dentro di noi, nella connessione mente-corpo - però il problema era che io la biologia e il sistema nervoso li “conoscevo” già, e conoscevo anche la biologica reazione di stress del sistema nervoso autonomo fin dalle elementari (fu il mio argomento d’esame a 10 anni!) - sì, conoscevo, ma non avevo il link.

Il link al mio dolore pelvico mi era nascosto, segreto.

Ero perduta nel labirinto/inferno e non avevo nessun filo, nessun collegamento…

... fino a che nel mio mondo non è comparso un altro medico:
il Dr. John Sarno.

Egli è stato l’aiuto medico che convalidava il mio dolore con una modalità diversa da tutte quelle che avevo già ricercato e studiato nel lavoro di altri medici autori di libri e pubblicazioni sulla connessione mente-corpo.

Questo era quello che mi stava sussurrando il mio corpo, di seguire il mio intuito, che la connessione mente-corpo era la via.

Io l’ho ascoltato, perché ero davvero arrivata allo stremo.

L’alternativa era il suicidio, tanto bruciavo, e l’ho già raccontato pubblicamente.

La ricompensa è stata immensa.
Il mio dolore era reale, così come reale è il tuo.

Infatti, quando si tratta di questioni di salute, mi viene sempre l'orticaria fisiologica se qualcuno tira fuori dal cilindro la parola miracolo... Argh!
Dal 2009, grazie alla mia prima connessione a Internet, ho acquistato, letto, riletto e studiato a fondo centinaia e centinaia di testi, passato migliaia di ore sui motori di ricerca scientifici, sui papers pubblicati su Pubmed e gli articoli su GScholar e su molti altri motori di ricerca scientifici.

Ho rivoltato tutte le risorse mind-body disponibili che potessero avere una validazione scientifica.

Per capirci, non ero il tipo da “Louise Hay” o da “il Segreto/Legge di Attrazione” o altre #psicorotoloballe.

Ma per carità!
Eppure Louise Hay ha guarito un cancro ai genitali grazie al lavoro sui pensieri.

Ma sai, io ero così, perché non avevo le basi su cui poter camminare. Per me le basi scientifiche sono essenziali.

Mi serviva molto di più che un "pensiero più positivo" per guarire:
avevo bisogno di
imparare a processare le mie emozioni.

E volevo stare con i piedi ben ancorati su dati verificabili e riproducibili.

Sono sempre stata una mind-body pelvic pain nerd :-)

Noterai anche che uso di rado l’espressione “mente-corpo”.
Uso “mind-body”.

Non è un caso.
Se è anche il tuo caso, se sei una pelvic pain nerd come me, è logico, normale e ti incoraggio a essere iper-scettica su tutto, tutto, e ancora TUTTO:

la verità sta in ciò che solo il tuo corpo ti dice.
Le tue sensazioni fisiche sono REALI.
E contano!

Inoltre, anche quando c’è evidenza scientifica, ma cosa vuol dire?

La scienza non è un dogma, una fede tipo “le cose stanno così e basta”:

la scienza è scoprire sempre nuovi livelli di realtà, funzionamenti e interazioni, si aggiorna continuamente e ciò che è valido adesso magari domani viene approfondito, visto e considerato da un’angolatura differente, o  modificato, o addirittura capovolto.

Le teorie e i modelli vengono aggiornati, corretti o confutati, in parte, o completamente.

Ciò che resta invariato è ciò che dice il tuo corpo, Sister. Lui non ti mente mai.
Ed è sempre aggiornato con te, in tempo REALE.

Sul Blog condivido periodicamente ogni aspetto della Sindrome Mioneurale da Tensione, o MindBody Syndrome, con la mia Ricerca compilata, le risorse che ho creato derivate dalle informazioni e dalle tecniche più all’avanguardia per dissolvere il dolore, come per esempio quelle tratte dalle neuroscienze (il concetto di neuroplasticità è solo uno dei tanti).

Ho ideato e affinato strumenti pratici per aiutarti a processare le emozioni, guidare la mente, abitare il tuo corpo e ascoltare la Guida della tua Inner Healer (saggezza guaritrice interiore).

Il tutto è integrato in un format unico nel suo genere, pratico,  solido e che viene aggiornato continuamente sia con la Ricerca, sia tramite il feedback che chiedo sempre alle mie clienti.

Un Metodo concreto, REALE.

Studio il dolore, perché soltanto capendo come funziona è possibile disinnescarlo.
Infatti il mio metodo non include e non può includere solo “la mente”, i “pensieri” - questa è solo una delle quattro componenti che ho spiegato a p. 12 del mio eBook gratuito Kit Starter Ben-Essere (lì trovi la grafica dei Quattro Quadranti Mind-Body).

E, sì, certamente:
mi sentirai anche continuamente ripetere che il tuo “mindset” è una componente molto, molto importante, basilare, ma questo non basta.

Come ha spiegato quella ragazza all’inizio di questo post, non è così facile, e non è assolutamente in nessun caso né la pillola magica né una soluzione rapida.
Lo scrivo/dico ovunque, e da sempre.

Il Metodo in sé è semplice.
E' infatti molto importante non complicare le cose quando soffriamo terribilmente.

Ma la sua semplicità non deve fuorviare.
La sua applicazione può risultare difficile senza una guida esperta e sopratutto la Sindrome Mioneurale da Tensione è un ossetto duro

Non molla facilmente, e te ne sei accorta anche tu.

E più ti accanisci e tenti di fare tutto più in fretta che puoi, in modo perfetto e sforzandoti (le 3P Perniciose), più tutto questo ti si ritorce contro.

I mind-body tools del mio Metodo non sono una pillola né una magic wand, come quelle che si usano per massaggiare i trigger point pelvici.

Boy, se ci fosse stata una pillola, una polverina magica, o anche una supposta miracolosa:
ma non l’avremmo usata subito tutte?

Prendila la sera e fa effetto la mattina, come la dolce Euche…....ina - e ciao.

Non funziona così.
Per questo, anche se questa è la soluzione che va alla vera e reale radice della questione, non è un percorso per tutte.

Se si hanno tantissimi dubbi e si è in quella forbice che va da un 5 a un 10% circa di no-no-NO muro contro un approccio mind-body specifico per la Sindrome Mioneurale da Tensione - è bene lasciar stare.

Magari non sarà così per sempre, ma se ora è così, è sempre bene seguire il proprio istinto e la propria Autorità interiore.

Viceversa, la resistenza che si creerebbe in questi casi sarebbe talmente enorme che bloccherebbe qualsiasi intervento utile da parte di chiunque, e il tuo stesso impegno.

Non avresti motivazione ed energie sufficienti e te lo sconsiglio io per prima. E questo non è affatto un problema:

ciò che funziona per te, infatti,
funziona per te.

Se invece questa cosa ti chiama, ma sei iper-scettica come me, hai bisogno di dati, sai che con me li troverai:

potrai finalmente fare clic sul tuo personale link segreto.

Per onorare il mese dedicato alla consapevolezza sul dolore (Pain Awareness Month), settembre, questa settimana voglio approfondire informazioni che mi auguro donne come te troveranno preziose.

Il mio messaggio è colto da donne decise che vogliono diventare le protagoniste della propria salute e ben-essere, che vogliono studiare, approfondire ma in modo razionale e appropriato al loro caso, e che vogliono una struttura flessibile e una cornice di riferimento più strumenti pratici, semplici e concreti da usare nella vita di tutti i giorni.

Parlo a donne che vogliono imparare come sentire le proprie emozioni in modo sano, e disinnescare la strategia diversiva della Sindrome Mioneurale da Tensione, donne che hanno capito come funziona e non vogliono dover passare anni alla ricerca di testi, risorse e articoli come è stato per me.

Vogliono una guida pratica quando si troveranno ad affrontare la Fase Intermedia (Il Guado della Melma), in cui sentiranno le emozioni, parleranno col proprio corpo e contemporaneamente avranno sintomi vecchi, e qualche volta un temporaneo aumento dei sintomi e/o lo sviluppo di vecchi e nuovi punti fastidiosi nel corpo-

-perché aspettatelo: questo è precisamente quello che fa la Sindrome Mioneurale da Tensione, e se hai letto il libri di Sarno e il mio eBook Kit Starter Ben-Essere lo sai già.

E più vuoi che i sintomi vadano via, più fai il gioco della sindrome perché essa riesce ancora efficacemente a distrarti.

Parlo a queste donne fantastiche, coraggiose, vere e proprie Guerriere Mind-Body che vincono senza combattere: e se hai letto fin qua, tu sei una di loro!

Ok, avanti tutta allora!
Oggi è il turno di questo “focus on” scientifico:

secondo uno studio pubblicato sull’Experimental and Clinical Sciences Journal, l’idea che lo “stress possa causare danni funzionali nel sistema nervoso" è stata ampiamente accettata sin dal 1968.

L’articolo citato esplora in che modo i pensieri stressanti (tensione mentale) possono avere un impatto sul tuo corpo e fornisce esempi concreti.

Poi, situazioni stressanti, sia ambientali che psicologiche, hanno il potere di "innescare una cascata di ormoni dello stress che producono cambiamenti fisiologici ben orchestrati", ci spiega un altro articolo stavolta pubblicato dalla Harvard Medical School

Nella tua vita concreta: prova per un attimo a pensare all’ultima volta in cui ti sei ritrovata sotto una scadenza cruciale e non avevi ancora terminato il lavoro, o la notte prima di un evento importante, o se stavi chiamando al telefono tua mamma anziana che vive lontano da te e il telefono squilla e squilla, non risponde nessuno...

... o il tuo compagno sta tardando nel rincasare e non ti ha nemmeno chiamato... che sia successo qualcosa? Non è da lui!

... O è notte, stavi dormendo quando un rumore improvviso di vetri infranti nella stanza accanto ti ha svegliata...

Il tuo cuore comincia ad andare a mille?
Ti senti gelare, hai i sudori freddi, le tue mani tremano, magari i palmi e le piante dei piedi sono freddi e iniziano a sudare? Il tuo respiro è mozzato e ti senti il petto oppresso in una morsa, le gambe da pezzi di legno poi vibrano e le senti come “marmellata”?
E una serie di altre cose fi-si-che?

E ti ricordi di quella volta che hai fatto quella “grezza”, quella gaffe tremenda con i tuoi parenti/amici/colleghi/capo/partner?

Le guance ti andavano a fuoco e le ascelle avevano una tanto fastidiosa quanto incontrollabile profusione di liquido non proprio profumato che lentamente iniziava a inumidire la tua camicetta creando due fantastici aloni... mentre volevi solo scomparire, cercavi di dissimulare, ma niente da fare - e non te ne sei accorta solo tu:

lo hanno notato tutti!

Ebbene, tutte queste reazioni sono comandate da particolari e complesse combinazioni orchestrate dal Sistema Nervoso Autonomo (SNA) per difenderti da una minaccia percepita, in cui giocano un ruolo speciale il Nervo Vago e il Midollo Spinale, e il tutto è parte della complessa risposta di stress, o FFR (Fight-or-Flight-or-Freeze Response).

Se hai tentato tante volte di bloccare/combattere contro/mandare via queste “reazioni sgradite” totalmente fuori dal tuo controllo cosciente/razionale "come se il corpo se ne andasse per conto suo", avrai anche notato che esse peggiorano ancora di più.

Quando ti senti intrappolata e l’azione/energia che la FFR mette in campo non ha pronta risoluzione, questa viene compressa come una molla nel corpo.

Così, il sistema letteralmente si “ingolfa”.

L’energia di sopravvivenza non ha lo “sfogo” per cui è stata “chiamata”.

Un pensiero minaccioso non viene mai letto dal tuo sistema nervoso solo come un innocuo pensiero:

viene letto come realtà, e il corpo mette in campo quella reazione a cui è stato chiamato, la risposta di stress.

Il corpo ubbidisce. Sempre.

L’articolo che ho menzionato qui sopra specifica che, con il tempo, ciò ha effetti cumulativi negativi:

 "repeated activation of the stress response
takes a toll on the body".

Ecco alcuni dei modi dannosi, elencati nella risorsa, in cui la tensione interna può influire sul tuo corpo attraverso il sistema nervoso:
  • pressione arteriosa alta
  • arterie ostruite
  • cambiamenti nelle funzioni cerebrali
  • problemi al metabolismo (obesità e altri problemi legati al grasso corporeo).
In molti pensano che la tensione mentale non sia un argomento così importante da considerare quando si valuta il dolore fisico e le modalità di cura, ma questo modo di pensare è assolutamente datato e inefficace.

Nello studio sull’Experimental and Clinical Sciences Journal, i ricercatori hanno scoperto che:
  • a seconda dell'entità e della gravità, la risposta stress può incoraggiare vari cambiamenti fisici sul corpo, che vanno dalle alterazioni dell'omeostasi a degli “impatti che minacciano la sopravvivenza”, fino ad arrivare al decesso.
  • Spesso le complicanze patofisiologiche della malattia iniziano dallo “stress”.
  • Lo “stress” può aggravare o innescare fattori che portano a malattie o condizioni patologiche.
Il grassetto corsivo che ho inserito io qui sopra (innescare) serve per portare la tua attenzione sul fatto che

lo “stress” da solo può creare, innescare al 100% un disturbo fisico.

e non solo peggiorarlo o influenzarlo.

E il Dr. Sarno ci è andato giù come un martello pneumatico su questo, e nei suoi libri lo avrai  certamente notato.

Per capire meglio come lo stress può manifestarsi sotto forma di sintomi fisici tramite l’azione del sistema nervoso, lascia che i seguenti esempi servano da linee guida per ciò che può accadere.

Mal di testa - Lo stress innesca e intensifica il mal di testa da tensione. Lo abbiamo sperimentato praticamente tutti. Il lavoro è stressante, o i bambini strillano sul sedile posteriore o hai dimenticato un appuntamento e improvvisamente hai un mal di testa fotonico che si accumula in cima alle altre cose che stanno accadendo. Non è sfortuna; è una semplice correlazione!

Rischio di attacco cardiaco - Durante la Risposta Combatti-Fuggi-Congélati (FFR Response), gli ormoni dello stress e altre sostanze che il corpo produce quando percepisce una minaccia (un pensiero stressante, per esempio…) aumentano la frequenza cardiaca affinché il sangue possa raggiungere gli organi più velocemente per una maggiore velocità nei tuoi riflessi se devi difenderti o contrattaccare.

Tuttavia, la frequenza cardiaca elevata in normali circostanze non pericolose per la vita (un pensiero stressante, per esempio…) non è affatto una buona cosa, no-no!

Inoltre, lo stress prolungato per lunghi periodi può anche restringere i vasi sanguigni, il che aumenta la pressione sanguigna, fra le altre spiacevoli conseguenze...

Sfortunatamente, questa combinazione di aumento della frequenza cardiaca e pressione alta aumenta le possibilità di infarto.

Bruciore di stomaco - Lo stress può aumentare la produzione di acido dello stomaco, che, per coloro che sono sensibili al bruciore di stomaco, potrebbe influire notevolmente sulla loro salute.

Glicemia alta - Lo stress fa sì che il fegato rilasci zucchero extra nel sangue. Nel tempo, può metterti a rischio di diabete di tipo due.

Muscoli iper-contratti, spasmi muscolari, e contratture muscolari - Ormoni dello stress e altre sostanze chimiche indotte da un sistema nervoso iper-sensibilizzato, rilasciate nel corpo in modo ripetuto e/o persistente e per un lungo periodo di tempo possono portare a mal di testa, mal di schiena legati tali alterazioni neuro-muscolari, dolore pelvico cronico (myo = muscolo + neural = che riguarda i nervi - Sindrome MioNeurale da Tensione, appunto).

Per chi soffre di Sindrome Mioneurale da Tensione (SMT), o MindBody Syndrome (MBS), molti dei dolori che sperimentiamo, incluso il dolore pelvico, e che il Dr. Sarno ha trattato per anni, sono dovuti a squilibri di tensione interna e dalla mancata processazione corporea delle emozioni - processazione che io ti insegno a fare, fra le altre cose.

Per disinnescare la tensione, e quindi il dolore, devi insegnare al tuo cervello che è ok e sicuro provare emozioni, ma prima ancora, occorre che tu sappia cosa sono davvero le emozioni (non sono pensieri) e come sentirle in modo sano e corretto.

Nessuno ci ha mai insegnato come fare, e questa è la Chiave di Vòlta e la vera svolta al dolore mind-body e alle componenti mind-body di ogni altro tipo di dolore!

E in questa altra preziosa pubblicazione su PhysioPedia, già dall’Introduzione tu e io possiamo leggere insieme che:

Spesso, le persone che soffrono di dolore pelvico non si rendono conto che lo stress è fortemente correlato ai loro sintomi. Questo è il risultato della risposta al riflesso dello stress pelvico, in cui i muscoli del pavimento pelvico si contraggono attivamente in risposta allo stress fisico o mentale.

Cosa succede quando il corpo è sotto stress?


L’articolo prosegue, cita l’endometriosi, la cistite interstiziale, la vulvodinia, le disfunzioni del pavimento pelvico e anche le infezioni ricorrenti da Candida - spiega in poche righe come il tuo stress mentale stia causando fisicamente, fisiologicamente, tutto questo.

Poi passa quindi a illustrare con dovizia di particolari alcune modalità  e aspetti che riguardano sia la vulvodinia che l’uretrodinia (e che possono causare cistite cronica, e molti altri problemi).

Questi aspetti sono ampiamente discussi e trattati in profondità nel mio lavoro con le donne afflitte da dolore pelvico cronico, sia nel mio Programma Vincere il Dolore Femminile sia nella sessioni private di mind-body coaching, che in tutti gli altri percorsi che offro, come per esempio Libertà dal dolore.

Sei ancora convinta che tutto questo sia… irreale?
O che non ti riguardi?

Ovviamente, per iniziare, ti invito a iscriverti (o re-iscriverti) a Mind-Body News, a leggere con costanza il Blog, a fare gli esercizi che propongo e verificare la combinazione di strumenti più utile per il tuo particolare e unico caso 

- infatti ogni donna è unica e speciale, come sono uniche le tue impronte digitali e l’iride dei tuoi occhi, nonché la particolare combinazione di geni nel tuo DNA, il tuo corpo, la tua storia personale e la tua Anima in tutto l’Universo!

Sono la stata la prima malata di vulvodinia a spiegarlo e insegnarlo alle donne nel forum di VulvodiniaPuntoInfo dal 2010.

Se sempre più donne accedono alle risorse che condivido e si liberano da una schiavitù francamente durata troppo a lungo per i miei gusti, questo farà la mia felicità eterna e la vittoria più profonda su tutto e per tutte.

Perché tu, chiunque tu sia, sia che ci siamo già incontrate anche di persona, o solo via web, o sentite al telefono… o anche se non ci siamo mai incontrate e probabilmente non ci incontreremo mai…

... io ti conosco, e tu conosci me, perché so cosa si prova in questo inferno, e tu sei e resti sempre un’altra me, Sister.

Trovi tantissimo materiale che ho inserito qui sul Blog fin dalla fine del 2012, trovi tutto ciò di cui ha bisogno la tua mente razionale, come per esempio la scienza che ho condiviso oggi, o che pubblico sulla Mind-Body Coaching TV e trovi in tantissime altre risorse gratuite che parlano alla tua Essenza.

Più il tempo passa, più l’evidenza e le risorse sul Blog si accumulano per aiutarti.

Il tempo passa. E parla.
Un altro istante in più nella confusione e nel bruciore, quanto ti sta costando?

E se ti racconti che non hai tempo per leggere e approfondire e allenarti con i tool senza voler cacciare via il dolore... per cortesia considera il tempo prezioso della tua vita che passi a ricercare i tuoi sintomi sul web mentre stai già bruciando...

... a stressarti e a terrorizzarti leggendo di storie e diagnosi catastrofiche, il tempo che spendi in viaggi, ambulatori e altri luoghi dove non c'è la preparazione, la conoscenza né l'empatia e gli strumenti che ti servono, e pensa a tutto questo tempo che non tornerà.

Mi è difficile e mi risulta anche piuttosto lugubre ricordarlo, ma non è forse la realtà?

Il mio intento è aiutarti a risolvere il tuo rebus personale del dolore, e in modo mirato, strategico e specifico per la Sindrome Mioneurale da Tensione che sta causando direttamente o contribuendo ai tuoi sintomi pelvici.

Ho alleviato il mio dolore e ho aiutato tantissime a fare altrettanto.

Il lavoro vero lo fai tu in partnership con il tuo corpo, le tue emozioni, la tua saggezza interiore e la tua mente.

Non faccio miracoli, non prometto che guarirai, e non ho una pillola magica da offrirti.

Quello che ho invece da offrirti è un metodo affidabile, comprovato e fondato su basi scientifiche sempre aggiornate, e strumenti pratici da usare per dissolvere il dolore per:

- ricollegarti col tuo corpo, riprenderne possesso e riabitarlo in modo super-confortevole

- usare la tua mente in modi funzionali al benessere

- capire e sentire in modo fisico, reale e concreto le tue emozioni e a ricevere la loro guida saggia - mai più sentirti travolta dall’onda emotiva, e molto altro ancora.

Il risultato che ottieni da tutto ciò?
Ben-Essere.
Fisico. Emotivo. Mentale.
E Spirituale.

Il tuo sistema nervoso recupera il suo stato naturale di omeostasi, la tensione corporea e lo stress vengono dissolti, e ciò consente ai geni immediati precoci, ai neurotrasmettitori, alle connessioni neurali, agli ormoni, ai muscoli, tendini, nervi, legamenti e molto, moltissimo altro ancora di tornare in equilibrio.

In questo modo il dolore ha i giorni contati -e in più ne puoi prevenire il ritorno!
Le recidive non saranno mai più un incubo.


Questo è ciò che ti serve per ottenere il sollievo duraturo che cerchi.

Desideri mettere uno “Stop” al tuo dolore pelvico, ma in un modo nuovo, diverso da quanto hai fatto sino a questo istante?
Puoi farlo!

Nel mio Metodo Mind-Body ti insegno come.

Noi non combatteremo “contro”, perché combattere contro alimenta la Risposta di Stress (la FFR).

Riesci a vedere meglio il perché il Cane Si Morde La Coda ora, se continui "la lotta contro"?
E' un Comma 22!

C’è un metodo concreto, degli strumenti specifici e azionabili e una struttura architettonica unica per la guarigione mind-body.

Tutto quello che hai bisogno di fare è ascoltarti dentro.

Imparare ad Ascoltarti è un’Arte.
Scientifica.

E puoi apprenderla e svilupparla, come qualsiasi altra arte, abilità e competenza.
Le Mind-Body Skills sono salva-vita in moltissimi modi.
Vivere nel dolore e passare altri mesi o anni-luce ancora nel caos e col bruciore non era l’opzione che volevo per la mia vita.
E, ne sono certa: non è l'opzione che vuoi nemmeno per la tua.

Se non riesci a districarti in questo dedalo e ti stai stressando con altri pensieri tipo:

“Sono capace e intelligente,
ho capito come funziona...
ma allora perché non ne vengo a capo per conto mio?”

... forse è venuto il tempo di chiedere aiuto.

Puoi guarire. Posso aiutarti.

Puoi prenotare il prossimo appuntamento disponibile per il tuo Consulto Strategico Gratuito

dal dolore al Ben-Essere

dove ti ascolterò con attenzione e discuteremo assieme la tua personale e unica situazione, che cosa ti aspetti da un approccio mind-body alla guarigione, e come proseguire in uno dei percorsi che offro, se così scegli.

Il mio approccio è ritagliato su ogni donna, sulla sua individualità, su ciò che sta vivendo ora - e viene seguita passo passo, aiutata a usare i tools nel modo corretto e sostenuta in tutte le Tre Fasi Mind-Body verso la guarigione.

E questo farò anche con te e per te.


Controlla subito giorni e orari disponibili in agenda alla pagina di iscrizione a questo link.

Non soffrire più a lungo.
Ti meriti di tornare a stare bene e riprenderti la tua vita, e puoi assolutamente farcela.

Puoi assolutamente avere il successo che vuoi e che meriti di vivere.

Lo sapevi, Sister?
"Successo" è anche il participio passato del verbo succedere!

Puoi farlo succedere fin da ora.

Un passo alla volta,
dal dolore al Ben-Essere.


Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il giovedì 19 settembre 2019 da Elena Tione
©Elena Tione - Riproduzione Riservata

1 commento:

  1. E questa sera ho pubblicato al volo un video live in diretta totalmente improvvisato su questo e altri argomenti perché una donna speciale mi ha scritto in risposta alla mind-body newsletter di stamattina (grazie tesoro!)

    --> ho un po' di cose da dirti, ma sopratutto ho bisogno del tuo aiuto! Ho bisogno di aiuto su questa cosa particolare:

    GUARDA IL VIDEO ORA (CLICCA QUI)

    RispondiElimina

Lasciami un commento :)

Info sulla Privacy

PS! Anima bella, ho parlato anche di...