-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

CHI SONO LIBERTÀ DAL DOLORE VULVODINIA? METODO START HEAR YOUR HEART© MIND-BODY COACHING TV

facebook.png twitter.png pinterest.png google.png youtube.png linkedin.png instagram.png

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sintomi: 3 Potenti Tecniche per Uscire Dalla Zona di Paura e Sentirti di Nuovo Al Sicuro

Hai ricevuto la tua diagnosi.
Finalmente il tuo dolore misterioso ha un nome.

E hai provato sollievo, all'inizio: finalmente la tua sofferenza è ufficialmente convalidata dalla medicina.

Vulvodinia, cistite interstiziale, nevralgia del pudendo, disestesia vulvare (sensazioni tattili anomale), dispareunia (dolore ai rapporti penetrativi).

Ora nessuno può più dirti che  "è tutto nella tua testa".


Vedi che avevo ragione? Non sono pazza! Ho qualcosa di fisico, reale! Sono... rotta.........

........e ora mi aggiusteranno... .......... [panico]

Il senso di iniziale sollievo è stato presto rimpiazzato da paura, senso di impotenza, frustrazione, panico e disperazione - e persino da fantasie suicide - quando i medici si sono arresi e ti hanno detto "non so più cosa fare per te. Devi capire che è una condizione cronica da cui non si esce mai del tutto, e da cui alcune non guariscono. E tende a recidivare anche dopo anni".

E come ti fa sentire una sentenza del genere?
In quale stato fisiologico getta il tuo corpo e il tuo sistema nervoso?
Su quali fatti è basata? Su statistiche?
Prese da quali campioni di donne? Che tipo di percorsi e di programmi avevano seguito?

E sopratutto, aiuta il tuo corpo ad accedere alla Risposta di Guarigione? Ovviamente no, dato che lo spinge e blocca in Risposta Combatti-o-Fuggi (Fight-or-Flight Response, FFR).
O meglio, lo blocca e congela nella terza parte di quello stato, il più estremo: il Freezing Response. Questo è l'estremo tentativo del corpo di preservarti da una minaccia percepita come letale.

Quella è la 'Zona di Paura', o meglio, di Terrore:
e se non esci da lì, il corpo non può guarire.

La Mente Mente Monumentalmente - ma il Corpo Non Può Mentire. Il corpo infatti ti parla in continuazione: stai imparando a decodificare i suoi messaggi - ben distinti dalle #psicorotoloballe della Mente (LizardMind)?

Il dolore pelvico femminile è un fatto della vita, ma non deve diventarne una condanna, né una sentenza di morte intima.

Ma non tutti ti dicono che devi imparare a conviverci.
Qualcuno, che conosce bene come il nostro sistema funziona e come si auto-mantiene questo tipo di dolore, qualcuno ha tentato di rassicurarti, dicendoti:
"Oggi abbiamo molte armi per combattere il tuo dolore!"

Il che allerta ancora di più il tuo sistema, confermando che c'è una minaccia in atto.

Le parole non sono la realtà,

ma la scolpiscono e la determinano.


Perciò, occhio alle parole che si usano, non solo quelle che ti dicono gli altri, ma anche e prima di tutto quelle che dici a te stessa.

Non hai bisogno di sentirti ancora di più in pericolo: quello di cui hai realmente bisogno è ricreare un potente e radicato senso di sicurezza dentro il tuo corpo. Perché tu vuoi riprenderti il tuo corpo, il tuo piacere, e la tua vita.

Sì, è così:
è durissimo convivere con qualcosa che interferisce praticamente con tutto quello che vuoi e ami fare. Ogni giorno. 

Intimità. Carriera. Istruzione. Gioco. Famiglia. Feste. Coppia. Amici. Divertimento. Tempo libero. Piacere.
E il Tuo Senso Interno di Bellezza e di Essere la Vera Te.

E' durissimo mantenersi in equilibrio quando non ti senti affatto al sicuro.

Esci dal dolore
Sviluppare la tua personale percezione di sicurezza  è una componente essenziale del mio Metodo Mind-Body perché è una componente essenziale per guarire il dolore cronico.

Le neuroscienze del dolore
Il dolore è un segnale biologico che significa pericolo.
Il Professor Lorimer Moseley, Professore di Neuroscienze Cliniche, University of South Australia, UniSA · Sansom Institute for Health Research, e Presidente della Fondazione in Fisioterapia, è uno dei più brillanti e noti studiosi di come funziona il dolore cronico.

Nel 2008 Moseley è stato nominato lo scienziato clinico a metà carriera più eccezionale che lavori in un campo correlato al dolore dall'International Association for the Study of Pain (Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore).
Nel 2012 è stato selezionato per il Premio del Ministero della Scienza australiano per le Scienze della Vita.

Ha il dono di spiegare in modo semplice e super-divertente cose molto complicate sul dolore. I contenuti della sua Ricerca clinica sono parte fondante del mio Programma Vincere il Dolore Femminile.

Due delle frasi del Dr. Moseley che amo di più (e uso come mantra!) sono:

The amount of pain you experience does not necessarily relate to the amount of tissue damage you have sustained.

"La quantità di dolore che provi non si riferisce necessariamente alla quantità di danno tissutale che hai subito".

e

To reduce pain, we need to reduce credible evidence of danger and increase credible evidence of safety.


Fonte


Got The Message? Hai ricevuto il messaggio (saggio)?

E ciò che ci dice il Dr. Moseley si sposa felicemente con ciò che ci spiega il Dr. Sarno.

In pratica:
sentirti in pericolo iperattiva il tuo SNA (Sistema Nervoso Autonomo) creando squilibrio tra i suoi due rami, il simpatico e il parasimpatico. Il tuo SNA è già in iperallerta, e quando pensi cose spaventose, quando senti i sintomi e ne hai il terrore, quando non disciplini la mente e non la guidi fuori dalla Zona di Terrore...
il tuo SNA si iper-stimola e sovra-regola ancora di più!

Ho già parlato di come funziona il meccanismo del dolore sul Blog molte volte, per esempio in questo post:
La calma, piccola Voce al Centro di Te

e ho descritto come funziona nel dettaglio il ciclo vizioso del dolore in questo altro articolo, in cui trovi un altro mind-body tool molto potente per disinnescarlo:
Essere più positiva quando stai male: 7 passaggi pratici.

Quando alimenti quei pensieri stressanti, il ciclo del dolore viene nutrito. Questo crea una cascata di eventi pro-infiammatori che la Scienza ci descrive in modo impeccabile.

Un SNA sovraregolato, iperattivato, alimenta a sua volta ansia e altri pensieri atroci, così il ciclo non finisce mai: diventa cronico.

Nessun quantitativo di fisioterapia, farmaci, massaggi, droghe legalizzate e non, interventi esterni, dispositivi, creme, integratori e quant'altro potrà mai liberarti in modo duraturo dalla schiavitù del dolore finché non comincerai a dare una risposta diversa a quei pensieri, specie i pensieri che fai sui sintomi - anche mentre li stai sentendo e non solo anticipando.

Per questo oggi voglio condividere con te, Anima Bella, tre potenti mind-body tools che sono parte integrante nel mio Programma Vincere il Dolore Femminile.

Li trovi nel video qui sotto:



Un abbraccio, Elena
 
Scritto & Postato il 15 novembre 2018 da Elena Tione
©Elena Tione - riproduzione riservata





Vincere il Dolore Femminile©
INTENSIVO LIVE
100% FREEil primo e unico Programma Mind-Body 100% italiano per Dissolvere il Dolore Pelvico Femminile
SCOPRI DI PIU'

4 commenti:

  1. Ciao,
    cosa significa "respirare attraverso quella zona in cui ti senti sicura"? Vuol dire immaginare il respiro che entra ed esce da lì? Tipo un flusso?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta! Sì, hai intuito giusto: respira attraverso quella zona, o zone, proprio come se avessi il naso in quel punto. Puoi sentirlo, vederlo, immaginarlo. E puoi anche immaginarti che una versione di te, tipo lillipuziana, entra in quella parte o in quelle parti del tuo corpo, e ci si accomoda dentro, ci respira dentro, qualsiasi cosa che ti dia senso di comfort, sicurezza e "qui sono OK".
      Grazie per il tuo commento, e fammi sapere come funziona per te!
      Un abbraccio :)

      Elimina

Lasciami un commento :)

Info sulla Privacy

PS! Anima bella, ho parlato anche di...